Anche l’Università di Urbino a Orientagiovani: scelti due progetti per la finale di Ancona

di 

26 maggio 2014

OrientagiovaniPESARO – Con oltre 200 studenti, coordinati da 15 docenti, l’università di Urbino ha praticamente raddoppiato, quest’anno, la partecipazione all’Orientagiovani, la tradizionale manifestazione della Confindustria, dedicata al mondo della scuola e dell’alta formazione.

L’edizione di quest’anno è stata realizzata in collaborazione con le Territoriali di Ancona, Macerata e Fermo, la ‘Carlo Bo’, il Servizio formazione della Provincia di Pesaro e Urbino e l’Ufficio Scolastico Regionale, con il contributo della Camera di commercio provinciale.

Così come per le scuole superiori di secondo grado, il progetto 2013-2014 aveva come tema “Learing by doing”, “con l’obiettivo – ha spiegato Diego Boinega, delegato all’Education dell’associazione degli industriali pesaresi – di consentire agli studenti e ai docenti di confrontarsi direttamente con le imprese, una sorta di sperimentazione sul campo nella convinzione che i nostri imprenditori abbiano sempre più bisogno di poter contare su giovani preparati e con competenze complesse e trasversali”.

Sono stati 24 i lavori presentati dagli studenti universitari su otto tematiche scelte da 7 aziende della provincia: Fiam Italia, Maticad, Unika consorzio, Suolificio Mannini Romano, Geocom, Esalab e Dago Elettronica.

Una commissione di esperti ha ascoltato le diverse presentazioni, al termine delle quali sono stati scelti due team vincitori pari merito: Bilotta, Busto, Gambucci, Muscari, Ricci seguiti dal Marco Cioppi, per lo sviluppo della tematica “Ripensare il proprio sito web”, proposta da Fiam Italia e Daniele Livi come tutor; Caputo, Carigi, Celentano, Di Letizia, Palmas, Virgilio seguti dal prof. Alessandro Pagano, per lo sviluppo della tematica “Balcani”, proposta dal Suolificio Mannini Romano di Fermo e con l’imprenditore Angiolo Mannini nei panni di tutor.

Gli studenti vincitori parteciperanno all’evento regionale, in programma ad Ancona il prossimo 23 maggio, con la testimonianza – fra gli altri – dell’astronauta Paolo Nespoli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>