“La vittoria di Ricci premia l’uomo e il buon governo della città”. Parola di senatrice

di 

26 maggio 2014

Camilla Fabbri, senatrice pesarese del Pd

Camilla Fabbri, senatrice pesarese del Pd

PESARO – “Conosco Matteo, la sua caparbietà e il suo valore. Speravo in un risultato del genere, che premia l’uomo impegnato in politica ma anche il fatto che questa città è stata ben governata dalla stessa parte. E’ un segno importante di continuità”.

Parole carpite a Camilla Fabbri nell’atrio del palazzo comunale. Assieme alla schiera di simpatizzanti democratici c’è anche lei, la senatrice, che da Pesaro è arrivata a Roma per far valere le istanze del territorio ma anche per perorare la causa di tutti gli italiani.

A proposito, Matteo Ricci ha sempre battuto sul concetto di Pesaro nazionale. Che pensa la senatrice Fabbri in proposito?
“Noi siamo gente operosa, molto abituata a lavorare nella riservatezza. E’ un valore che però non deve diventare un limite. Matteo Ricci, da vicepresidente nazionale del Partito democratico, è il simbolo delle istanze di un territorio come il nostro che ha bisogno di contare a livello nazionale. Non serve il concetto di uomo solo al comando, ma è basilare il lavoro di squadra, come testimoniato dai tantissimi militanti che si sono battuti per questa campagna elettorale”.

Si aspettava, a livello nazionale, un trionfo del Pd alle Europee di queste proporzioni?
“I messaggi che passavano da più parti erano improntati a un testa a testa fino all’ultimo. Negli ultimi giorni c’è stato un imbarbarimento della campagna elettorale, ma evidentemente l’insulto e la volontà di distruggere più che di costruire non hanno pagato. Comunque devo dire una cosa: a febbraio 2013, nella precedente campagna elettorale, non c’era angolo d’Italia dove non si percepiva una determinata onda, stavolta non era così. Era quindi auspicabile una vittoria che comunque è andata al di là delle più rosee previsioni. La determinazione del presidente del consiglio Renzi, unita all’umiltà di tutti noi di rimetterci in discussione per un Paese che va riformato, hanno pagato”.

Com’è la vita da senatrice?
“Esperienza molto difficile. Se vuoi fare bene la parlamentare, devi sì conoscere le tematiche ma studiare per approfondirle quotidianamente. E’ un mestiere molto bello se fatto con onestà, nella consapevolezza del mandato. Importante, però, è mantenere piede territorio da dove provieni, impegnandosi molto per una crescita personale e della collettività”.

 

La stessa Camilla Fabbri, qualche ora dopo l’esito delle consultazioni, ha ribadito il suo pensiero tramite un comunicato stampa che riportiamo:

ELEZIONI: FABBRI (PD), HA VINTO DIMENSIONE PIU’ NOBILE DELLA POLITICA

“Ha vinto la dimensione più nobile della politica, fatta di progetti, di lavoro, di impegno. Ha perso l’insulto, la volgarità, la violenza”. Con queste parole la senatrice del Pd, Camilla Fabbri, commenta il risultato di questa tornata elettorale.

“Un’affermazione per il Partito Democratico – spiega Fabbri – storica e senza precedenti che dimostra come il lavoro svolto in questi mesi sia stato prezioso e che sta andando nella giusta direzione. Gli elettori ci hanno consegnato un’opportunità straordinaria: cambiare l’Europa e il Paese per ridare speranza nel futuro a chi in questi anni ha sofferto e sta soffrendo a causa della crisi economica. Un compito fondamentale che permetterà all’Italia di rimettersi in carreggiata e agganciare la ripresa.

Un risultato straordinario per il partito anche nelle Marche e nella città di Pesaro. Una scelta di serietà, quella del comune marchigiano, che vede primeggiare, dopo oltre il cinquanta per cento delle sezioni scrutinate, il vice presidente del partito, Matteo Ricci, al quale spetta il compito difficile di rilanciare il nostro territorio. Al nuovo sindaco tutto il mio appoggio e la mia collaborazione per il ruolo e la funzione che svolgo, sia in Senato sia nello sviluppare e tenere i rapporti con il Governo”.

2 Commenti to ““La vittoria di Ricci premia l’uomo e il buon governo della città”. Parola di senatrice”

  1. Dubbioso scrive:

    Chissà che non porti il buco di bilancio creato in provincia… ho un po’ paura

  2. Luciano scrive:

    Città ben governata… come insegna il caso Amga e l’appalto in Comune vinto dalla cooperativa della moglie di chi controllava il bando. Se la maggioranza preferisce così, ignorando la questione morale da cui il Pd non è immune, niente da dire, ma almeno non parlate di imbarbarimento…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>