Parola agli sconfitti. La Crescentini promette un’opposizione seria, Fabrizio Pazzaglia (M5S) giura di non sprecare nessun voto.

di 

27 maggio 2014

Roberta Crescentini

Roberta Crescentini

PESARO – “Non abbiamo vinto, non ci siamo riusciti, il miglior modo per dire Grazie a chi ci ha votato, a chi ci ha dato fiducia, a quel 18% di pesaresi che ci ha scelto è fare una promessa. Una promessa concreta, seria, come siamo noi”. Così, dopo la sconfitta, Roberta Crescentini, candidato sindaco che ha ottenuto il 17,87% delle preferenze. “Faremo un’opposizione seria, leale, ma intransigente e saremo la “spina nel fianco” di questa nuova amministrazione – ha usato Facebook per fare una riflessione – Per noi oggi non è la fine, ma solo l’inizio, l’inizio per dare a Pesaro un’alternativa seria, vera, concreta e credibile per cambiare”.

Sportivissimo Fabrizio Pazzaglia, candidato sindaco portavoce del Movimento a 5 Stelle, che ha ricevuto il 16,53% dei voti: “Bene. Onore a chi ha vinto. La democrazia è così. Ma noi non molleremo di un centimetro e controlleremo tutto. Continueremo con le agorà, gli incontri, i banchetti e le assemblee. Non si torna indietro siamo fatti così e desideriamo continuamente informare i cittadini. Grazie a tutti quelli che ci sono stati vicino. Nessun voto sarà sprecato andiamo avanti con più forza di prima”.

Luca Acacia Scarpetti, candidato sindaco dell’Italia dei Valori, come Crescentini e Pazzaglia affida al social network un pensiero: “Questo è il nostro risultato: voti a candidato sindaco 725, voti di lista 638.
Troppo pochi per “il benedetto ufficio in piazza”! Certo che l’impensabile traino del PD di Renzi ha sconvolto e travolto ogni previsione, anche se abbiamo più che raddoppiato il valore che IDV ha raccolto alle Europee. Come se parlare di chi ruba fosse peccato: siamo in Italia. Permettetemi di ringraziarvi di cuore per avere partecipato a questa piccola competizione. A mio parere l’Italia e Pesaro l’abbiamo lasciata peggio di qualche giorno fa, e di questo scuramente non abbiamo colpe. Guardate la tabella riassuntiva delle preferenze che avete raccolto. Vi serve per capire, come del resto tutta questa piccola esperienza, quanto ci si possa fidare delle persone che abbiamo intorno. Sono sicuro che avevate in mente molte più preferenze di quanto in realtà ricevute, questa è la vita, grazie ancora, Luca”. Acacia Scarpetti che si è fermato all’1,36%.

Finale per Alessandro Di Domenico, attivissimo consigliere comunale che rimane fuori dalla nuova assemblea: “Perso… Game Over… ed ora… TINGOLO LIBERI TUTTI. Inizia una nuova vita! GRAZIE A TUTTI! Sono emozionato”.

Un commento to “Parola agli sconfitti. La Crescentini promette un’opposizione seria, Fabrizio Pazzaglia (M5S) giura di non sprecare nessun voto.”

  1. […] Parola agli sconfitti. La Crescentini promette un’opposizione seria, Fabrizio Pazzaglia (M5S) … sembra essere il primo su […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>