I tifosi juventini preparano la festa a Pesaro. In arrivo Tacconi e una richiesta precisa per il neosindaco (bianconero) Matteo Ricci

di 

28 maggio 2014

Un giovanissimo Stefano Tacconi appena arrivato alla Juve nella "figu" Panini

Un giovanissimo Stefano Tacconi appena arrivato alla Juve nella “figu” Panini

PESARO – E’ Stefano Tacconi il grande ospite della festa del Club Amico della Juve Doc di Pesaro, in programma questo sabato (ore 20.30) all’Hotel Flaminio. Il portierone bianconero, forse il più amato dopo Zoff e Buffon nella storia della Juve, sicuramente il più titolato a livello europeo visto che tra il 1983 e il 1992 con la maglia della Juve ha vinto tutto, sarà però solo una delle tante sorprese preparate dai presidenti Lino Schirò e Sebastiano Greco con la “regia” alla Pirlo di Luca Azzolini.

Un’altra sorpresa? Eccola: il club juventino, che negli ultimi anni si è distinto a livello locale per una importante attività sociale, chiederà ufficialmente al neo sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, juventino doc e atteso alla cena, di intitolare una via della città ai caduti dell’Heysel.

“Il mio rapporto con le Marche? A San Benedetto ho vissuto un anno importante della mia carriera e lì conservo ancora rapporti e ogni volta che ci ritorno vado a mangiare il pesce al solito ristorante – ha raccontato in lunga intervista al Carlino, in edicola oggi, Stefano Tacconi – Poi, c’era il connubio con Ariston: Boniperti ci mandava sempre a rappresentare la Juve nelle Marche. Andrea Agnelli ha ripreso quella storia che la triade aveva cancellato: è stato bravo.Cosa fa Tacconi oggi? Tante cose. Per esempio ho scritto un libro dove parlo dei sapori della mia infanzia. Solo piatti umbri. E la prefazione è di Vissani, mio conterraneo. Lo presenterò a Pesaro, perché dietro c’è un bel progetto per aiutare l’Uganda”. Popolo Juventino, non resta che prenotare un tavolo…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>