Il Mugello dà i numeri: e si preannuncia sfida totale tra Rossi e Marquez!

di 

28 maggio 2014

Ed eccoci, sempre grazie all’insostituibile apporto di Martin Raines, genio delle statistiche, a commentare con i numeri il prossimo Gp del Mugello che, come ben sapete, inizia ufficialmente, domani pomeriggio con le conferenze stampa di rito. Come potete vedere dalla tabella qui sotto, Valentino Rossi al Mugello disputerà la sua 300ma della carriera. Sarà solo a 28 Gp di distacco da Loris Capirossi mentre nessuno, all’orizzonte, è in grado di raggiungerlo o superarlo. Se poi chiuderà la 300ma con una vittoria… Ma questo è un altro discorso.

tab1

Marquez. E passiamo al campione spagnolo, primo e unico rivale del Nostro in questa prima parte della stagione. La vittoria di Marc Marquez a Le Mans è stata la 37ma della sua carriera. Ha quindi raggiunto Jorge ‘Aspar’ Martinez in classifica e potrebbe raggiungere in caso di vittoria il mitico John Surtees, che conquisto 7 titoli mondiali in totale e, caso unico nella Storia del motorismo, abbandonate le moto andò a vincere nel 1964 anche un titolo iridato in Formula1.

All’età di soli 21 anni, Marquez è già al 15° posto nella classifica dei piloti con più successi in MotoGp.

tab2

 

Potenzialmente, dovesse vincere al Mugello, Marquez potrebbe raggiungere altri record. Vediamoli.

-Potrebbe diventare il primo pilota dai tempi di Valentino Rossi (Honda 2002) a vincere 6 gare consecutive in MotoGp.

-Potrebbe diventare il sesto pilota a vincere 6 gare consecutive nela classe regina. Gli altri piloti sono: Giacomo Agostini, Mike Hailwood, John Surtees, Mick Doohan e Valentino Rossi.

-Una sua vittoria farebbe di lui il pilota più giovane, all’età di 21 anni e 104 giorni, a vincere sei gare consecutive in MotoGp, rubando il record di Valentino Rossi che lo detiene con 23 anni e 148 giorni.

rossi_marquez

 

NUMERI DAL MUGELLO

150 – Con il 2° posto in Francia Valentino Rossi ha conquistato il 150° podio della sua carriera nella MotoGp. Al 2° posto Mick Doohan con 95.
18 – Valentino Rossi ha terminato nei Top 8 nelle ultime 18 gare MotoGP.
16 anni – Nel giorno delle qualifiche al Mugello sarà esattamente 16 anni dal giorno in cui Alex Criville vinse il 1998 il GP di Francia, diventando il primo pilota spagnolo a guidare la classe regina del Campionato del Mondo.
7,088 secondi. A Le Mans Jorge Lorenzo, finito al 6° posto, ha chiuso a soli 7,088 secondi da Marquez. E’ il divario più piccolo tra i primi 6 dal Gp di Germania 2002, quando il vincitore Valentino Rossi chiuse a soli 2,780 secondi davanti al sesto, Norick Abe.

Marco Simongello nel giorno del trionfo in 250 al Mugello. Proprio sulla pista toscana sarà inserito nella Hall of Fame insieme con altri 20 piloti: Giacomo Agostini oltre a Mick Doohan, Geoff Duke, Wayne Gardner, Mike Hailwood, Daijiro Kato, Eddie Lawson, Anton Mang, Angel Nieto, Wayne Rainey, Phil Read, Jim Redman, Kenny Roberts, Jarno Saarinen, Kevin Schwantz, Barry Sheene, Freddie Spencer, John Surtees, Casey Stoner e Carlo Ubbiali.

Marco Simoncelli nel giorno del trionfo in 250. Al Mugello il Sic entrerà a far parte della Hall of Fame insieme con altri 20 indimenticabili campioni del motociclismo mondiale: Agostini, Doohan, Duke, Gardner, Hailwood, Kato, Lawson, Mang, Nieto, Rainey, Read, Redman, Roberts, Saarinen, Schwantz, Sheene, Spencer, Surtees, Stoner e Ubbiali.

Sei anni – Il giorno della gara al Mugello, saranno passati esattamente sei anni da quando il GP d’Italia, nel 2008, vide il trionfo di 3 piloti italiani nelle 3 gare: Simone Corsi in 125, Marco Simoncelli in 250 e Rossi nella MotoGp.

5 anni – Nel giorno delle qualifiche, saranno passati esattamente 5 anni da quando Casey Stoner vinse il Gp d’Italia 2009, prima vittoria della storia Ducati al Mugello.
4 – Sono solo quattro i piloti che sono andati a punti in tutte le prime cinque gare della Moto2 del 2014 : Tito Rabat , Mika Kallio, Sandro Cortese e Anthony West
0,64 secondi – Il tempo totale che separa finora i vincitori di gara dal 2° arrivato nelle prime 5 gare della Moto3.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>