Filosofia Espresso, concluso il progetto dell’associazione IL Mantello

di 

31 maggio 2014

Il Mantello

Il Mantello

PESARO – Si è da poco concluso il ciclo di incontri di “filosofia espresso”. L’attività promossa dall’Associazione socio-culturale e volontariato “Il Mantello” con lo scopo di evidenziare il valore sociale della Comunità e del fare Comunità, ha visto la partecipazione del Liceo classico Mamiani con introduzione degli incontri della Prof.ssa Daniela Bostrenghi, la Scuola di Lettere, Arti, Filosofia dell’Università degli studi di Urbino “Carlo Bo”, la collaborazione della Scuola Media Manzoni e il patrocinio del Quartiere 10 e del Comune di Pesaro. Quattro serate destinate a ragazzi ed adulti che per la prima volta si sono avvicinati alla filosofia grazie alla passione e capacità, apprezzatissime, degli studenti del Liceo Classico T. Mamiani, Beatrice Bacchiani, Valentina Coli, Andrea Giuliani, Alice Marchionni, Patricia Ragaini ed Elisa Sabbatini, coordinati dalla Prof.ssa Paola Moresco, che raccontano così l’esperienza vissuta insieme: “Tutte le idee che hanno enormi conseguenze sono sempre idee semplici”. Dice Tolstoj – e con queste parole vorremmo raccontarvi di “Filosofia Espresso”. È un progetto che è nato dall’idea di fare filosofia insieme, liberi dai vincoli scolastici e accademici, coinvolgendo non i dotti, ma chiunque avesse voglia di capirne un po’ di più. Ci siamo ispirati al caffè, che risveglia e rende più attenti. E così quest’idea del “Caffè filosofico” da condividere nel nome del dialogo, che oggi sta scomparendo sempre più, si è concretizzata in quattro incontri serali. Noi studenti abbiamo semplicemente esaminato i pilastri del dialogare insieme attraverso la vita di Socrate e Platone e le scuole di Epicuro e degli Stoici, fino alla pausa caffè. E, dopo aver preso un buon caffè, abbiamo risposto alle domande dei più curiosi, dando il via a dibattiti che hanno arricchito tutti. Così questa filosofia al gusto di caffè ha risvegliato discorsi ogni volta nuovi e illuminanti, che meravigliavano per la loro spontaneità e attualità. Ognuno dei presenti ha imparato qualcosa di importante aldilà dei propri studi specifici. Quest’esperienza ha dimostrato che la filosofia è necessaria per saper leggere bene la realtà, ma, allo stesso tempo, che non è un dogma o qualcosa di irraggiungibile. È quindi un punto di incontro per noi uomini intorno a problemi che ora come sempre ci mettono alla prova. E proprio perché “le idee non possono realizzare nulla. Per realizzare le idee c’è bisogno degli uomini” ci siamo stati, e scoprire di non essere gli unici a volere migliorare questo mondo, partendo dal dialogo, è di certo un passo in più verso il cambiamento.

Un commento to “Filosofia Espresso, concluso il progetto dell’associazione IL Mantello”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>