Alessandro Tonucci a pu24: “Vi racconto del mio settimo posto al Mugello”

di 

3 giugno 2014

Alessandro Tonucci, settimo al Mugello dove ha disputato una gara da incorniciare, ci racconta il suo fine settimana nel Gp d’Italia. Alessandro, detto Tonu, è un ragazzo di poche parole e tanti fatti e nel suo stile semplice e concreto parla  delle prove, della gara e delle sue speranze future.

Tonucci positivo per il Gp del Qatar

Tonucci ottimo settimo al Mugello

di Alessandro Tonucci

Ciao amici di Pu 24, vi racconto del Gp d’Italia spiegandovi che i primi giri delle libere li ho fatti con la moto in configurazione Le Mans. Ecco, il set-up francese al Mugello non andava affatto bene e non mi consentiva di guidare al meglio.

Quindi abbiamo cambiato completamente il set-up dopo aver passato tanto tempo, insieme ai miei tecnici, davanti alla telemetria per capire come regolare al meglio la mia Mahindra per i saliscendi del tracciato toscano.

 Volevo fare delle belle qualifiche e, nel turno decisivo nonostante il gran traffico, negli nultimi miniti sono riuscito ad “acchiappare” un crono di 1’58″200 che mi ha permesso di partire dalla 14esima piazza.

Non ero davanti, ma neppure troppo dietro e, allo start, sono partito abbastanza bene. Sono stato calmo nella confusione del primo giro e poi, tornata dopo tornata,  combattendo ferocemente con Guevara, Olivehira, Binder, Vinales, Fenati e Bastianini, sono riuscito a rimonatre girando in 1′ 57″800 portandomi a ridosso dei primi che lottavano per la conquista del podio.

Al Mugello la Mahindra ha portato nuovi pezzi e questa è, secondo me, una buona base per far meglio nelle prossime gare dove, visto che non siamo più lontani dai primi, si può anche lottare per la vittoria.

Questa del Mugello per me è stata una gran bella gara e mi sono divertito da matti a lottare lì davanti.

Per Barcellona, dove faremo la prossima corsa, mi sento in forma ma continuerò ad allenarmi come sempre perché voglio arrivare in Spagna carico e preparato. Un ringraziamento lo devo alla mia scuderia: il team Cip sta lavorando con impegno e con grande professionalità e mi sta mettendo nelle condizioni di andare sempre meglio, gara dopo gara.

Ciao a tutti.

5 Commenti to “Alessandro Tonucci a pu24: “Vi racconto del mio settimo posto al Mugello””

  1. Pepe scrive:

    Grande Tonu, tu con le poche risorse esconomiche del tuo team riesci a fare la differenza in pista! Ci dai del gran gas e vai. Il settimo posto è solo la base di partenza. Hai ragione nel dire che si può salire sul podio. E io ci creo, noi ci crediamo e facciamo tutti il tifo per te! Evvvvvaaaaiiiiii!!!!

  2. SMANETTONE scrive:

    Bravo Ale, tieni duro. Hai sofferto nelle prime gare ma è normale: tu non hai un team con uno sponsor che mette 3 (tre) milioni di euro per correre. Tu ci metti del tuo e poi dai tano gas. Nel mio piccolo, hai miei tempi, un poco di gas l’ho dato anche io e so cosa significa e cosa”tocca” fare. Solo una grande passione e grandi sacrifici portanno risultati, tieni duro Ale è solo l’inizio.

  3. Il californiano scrive:

    Hai la stessa grinta di noi… californiani! Si vede che andare in moto è la tua vita! Si vede che non ti tiri indietro quando il gioco si fa duro. Hai gli occhi dolci quando sei senza casco, ma quando te lo infili fossi nei tuoi avversari comincerei a farmela addosso! Super!

  4. Giovanni scrive:

    Non male, anche a Sky ti hanno citato più volte e si capisce che ti stimano, una stima che ti sei conquistato in pista. Mi è piaciuta la detreminazione con la quale ” ti buttavi dentro” sia lla Arrabbiata sia alla Savelli. Il Mugello è un circuito per piloti “col pelo sullo stomaco” è il tuo, devo dire, è “folto”….

  5. Gigio scrive:

    Nessuno è profeta in patria, a Pesaro tifano Fenati e va pure bene però io che vengo da Ascoli tifo anche per te. Mi sei piaciuto al Mugello.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>