“Informatica e società”, al Battisti concluso il ciclo di incontri del professor Consoli

di 

3 giugno 2014

La platea della seconda conferenza al Battisti del professor Consoli

La platea della seconda conferenza al Battisti del professor Consoli

FANO – Si è concluso il ciclo di conferenze su “Informatica e Società” del prof. Domenico Consoli, docente di Informatica presso l’ITC “C. Battisti” di Fano. Nei due incontri “L’Informatica pervasiva nell’era della società digitale” e “La tecnologia e il web nel turismo e nell’enogastronomia” si è affrontato il tema dell’evoluzione, sempre più spinta, della tecnologia digitale. Oggi, nell’era della conoscenza, siamo sempre circondati da dispositivi che contengono al loro interno schede intelligenti (“microprocessori e memorie con dei programmi registrati”) che interagiscono con l’ambiente esterno. Durante il giorno non facciamo altro che utilizzare, anche inconsapevolmente, tecnologie informatiche, per esplicare qualsiasi funzione durante l’attività lavorativa o la vita privata. L’Information Technology ha letteralmente invaso tutti gli spazi: casa, ufficio e fabbrica. La domotica, grazie ad una rete di sensori e attuatori, consente agli elettrodomestici di interagire e essere controllati da remoto tramite Internet o smartphone. Le applicazioni informatiche non risiedono più sul proprio computer ma sul web (Cloud) e si possono raggiungere e avviare grazie ad un semplice browser. Il web si sta evolvendo; dal web 2.0, sociale e partecipativo, si sta passando al web 3.0, il web delle macchine che si basa sulla comprensione del significato delle frasi (semantica) scritte in linguaggio naturale. In futuro con il web 4.0, gli “agenti” della rete diventeranno “intelligenti” e saranno in grado di poter fare delle deduzioni logiche per dare una soluzione ai diversi problemi che si riscontrano nel mondo reale. Sarà possibile ad esempio scrivere, in linguaggio naturale, una richiesta sui motori di ricerca quale un viaggio e il pernottamento in una zona di una località preferita per visualizzare, istantaneamente, su video la soluzione ottimale anche dal punto di vista economico.

Nella “realtà aumentata” (la parte fisica più lo strato informativo che può essere letto dal codice QR impresso su un oggetto) le persone scambiano, continuamente, informazioni passando dal canale reale a quello virtuale e viceversa. Bisogna però fare attenzione, per non avere effetti deleteri, che la realtà virtuale integri e non sostituisca il modello di vita reale.

La tecnologia si utilizza, in maniera intensa, anche nel settore turistico. Oggi il Turismo è da considerarsi a tutti gli effetti un settore ad alta “intensità informativa” che non può fare a meno dell’utilizzo dei nuovi dispositivi e canali, soprattutto quelli orientati al web. I turisti utilizzano il web prima di iniziare un viaggio turistico, durante e dopo. Grazie a questi nuovi strumenti digitali interattivi e collaborativi si può raccontare il territorio e si possono mettere a contatto le persone che viaggiano con gli operatori turistici. Anche il settore dell’ enogastronomia utilizza dispositivi digitali quali forni, cucine, frigoriferi “intelligenti” che possono scambiare e condividere informazioni tra di loro utilizzando i canali digitali interattivi. Senz’altro uno chef può preparare un buon “piatto” senza usare Internet ma la strumentazione che utilizza in cucina è e sarà sempre più tecnologica ed evoluta.

Domenico Consoli
ITC “C. Battisti” – Fano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>