Seri risponde a Serfilippi: “Dalla disoccupazione agli eventi, ecco cosa faremo per i giovani fanesi”

di 

5 giugno 2014

Massimo Seri*

 

FANO – Concordo sul fatto che una delle emergenze principali che il nostro territorio dovrà affrontare è quella della disoccupazione giovanile. Il tema del lavoro è ovviamente di competenza nazionale ma anche in questo caso una buona amministrazione può fare tanto. Renzo Piano diceva “I giovani devono partire… ma poi devo tornare” e io concordo: abbiamo una generazione che ha imparato a viaggiare e a trarre dai Paesi che ha visitato mille risorse, ma vogliamo che i nostri giovani tornino qui a spendere il loro talento. E’ quindi innanzitutto necessario guardare verso l’Europa, da lì non solo arrivano bandi e risorse ma anche le direttive che possono insegnarci molte cose sul futuro del lavoro. Un bravo amministratore deve essere in grado di leggerle per poi agire sul locale e promuovere i settori che saranno beneficiati proprio dagli interventi europei. Abbiamo tante risorse in questo territorio che possono diventare opportunità di lavoro. Il turismo per primo per il quale va fatto un vero e proprio lavoro di programmazione anche per agevolare il lavoro degli operatori che sappiamo coprire un importante ruolo per l’occupazione stagionale. E’ importante poi coltivare il dialogo con gli altri enti come Regione e Governo che possono dar vita a progetti con ricadute interessanti per l’occupazione sul nostro territorio. Importantissimo proseguire nella realizzazione di bandi per concorsi di idee in modo da valorizzare le risorse che abbiamo. Strumento ed al contempo obiettivo è infine il conseguimento di una significativa semplificazione burocratica per permettere ai giovani e non solo di realizzare le loro idee imprenditoriali.

 

Appalto Giovani e Associazionismo. Sostengo che l’associazionismo sia una delle più importanti risorse del nostro territorio. Per questo il loro lavoro va incoraggiato, sostenuto e stimolato. Come va sostenuto e incoraggiato l’importante lavoro della Consulta. Vorrei che ogni spazio pubblico godesse della rinascita e della valorizzazione che merita. La partecipazione attiva dei cittadini è uno dei pilastri del mio programma e io farò in modo che questa venga messa in pratica fin dalla genesi dei progetti, una vera realtà collaborativa che può portare a grandi risultati.

 

Piscina. Considero lo sport un importante momento sociale. Per questo massima rilevanza sarà data alla promozione delle attività sportive e per farlo sarà necessario programmare interventi di manutenzione sull’impiantistica sportiva e realizzare impianti, piscina in primis, di cui la città ha forte necessità. Ciò permetterà a tutte le discipline sportive di poter disporre di un impianto che risulti moderno ed efficiente. Per quanto riguarda nello specifico la piscina esistono delle proposte concrete che vanno prese in considerazione e verificate con tutte le energie nel corso del mandato. Poiché la crisi economica ha avuto conseguenze importanti anche sul mondo dello sport è necessaria una politica che cerchi delle soluzioni che permettano di contenere le spese di gestione ordinaria degli impianti stessi. Ho già incontrato le società sportive parlando dei fondi europei destinati allo sport denominati Erasmus + che sostengono anche i progetti transnazionali cui partecipano organizzazioni attive nello sport di base

 

Smart City. Anche qui si va verso il futuro. Ovviamente l’appoggio ad ogni iniziativa che renda più fruibile l’esperienza cittadina fa parte dei miei intenti. Nell’era della globalizzazione e delle nuove tecnologie, un territorio turistico non può prescindere inoltre da certi servizi. Il territorio deve essere reso il più possibile “fruibile”, dare un immagine “moderna” offrendo info-point digitali disponibili ai turisti nei più importanti siti storici e culturali. Si possono realizzare, in collaborazione con associazioni e operatori, applicazioni per dispositivi mobili che rendano la città e il territorio più fruibili, come ad esempio dei virtual tour. Il Comune, attraverso lo sportello energia dovrà inoltre attivare iniziative di informazione e di sensibilizzazione sull’edilizia sostenibile, rivolte alla cittadinanza ed agli operatori del settore presenti sul territorio. Una particolare attenzione ad un efficace intervento di trasparenza del Municipio: esistono strumenti che rendono l’attività di un’amministrazione trasparenza e dobbiamo dotarcene.

 

Il turismo è un settore che va ripensato in maniera trasversale, partendo da un chiaro e incisivo intervento di marketing turistico. Programmazione è la parola chiave e attraverso la quale dare vita ad una serie di appuntamenti, ben definiti e riconoscibili nel tempo, aperti anche alle esigenze e ai gusti dei più giovani.

*Candidato sindaco per la coalizione di centro sinistra

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>