Matrimonio Schermi-van Dijk, Arcigay Agorà: “Nessuna violazione, Aguzzi ha esercitato le sue funzioni”

di 

6 giugno 2014

FANO – “Leggiamo con una certa perplessità le dichiarazioni del Prefetto Attilio Visconti alla stampa in merito alla trascrizione del matrimonio di Fausto Schermi ed Elwin van Dijk – scrive Arcigay Agorà, Avvocatura per i diritti LGBTI – Rete Lenford -. In base al Regolamento anagrafico il Sindaco è l’Ufficiale di Stato Civile e quindi Aguzzi non si è sostituito a nessuno, ha semplicemente esercitato le sue funzioni, rientrando nella sua discrezionalità chiedere o meno un parere alla Procura della Repubblica.

“Non si capisce poi perché ci sarebbe stata una violazione della Costituzione italiana, dal momento che la Corte di cassazione ha dichiarato che nella nozione di matrimonio rientra anche quello tra due persone dello stesso sesso in base all’ordinamento dell’Unione europea.

“È evidente che, se lo riterrà opportuno, il Pubblico ministero potrà esperire tutte le azioni a sua disposizione. Resta però il fatto che se questo avverrà, per la prima volta una coppia di persone dello stesso sesso non andrà in tribunale per lamentarsi dell’inerzia dello Stato nel riconoscere la sua dignità, ma a difendere la dignità acquisita.

“È questo un ulteriore motivo di gratitudine nei confronti di Stefano Aguzzi, che, riconoscendo il matrimonio di Fausto ed Elwin, ha responsabilmente agito da rappresentante dello Stato nel pieno rispetto delle sue funzioni”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>