La Camera di Commercio sottoscrive un importante accordo di collaborazione in Kyrgyzstan

di 

11 giugno 2014

Amerigo Varotti e Gisella Bianchi all'atto della firma dell'accordo

Amerigo Varotti e Gisella Bianchi all’atto della firma dell’accordo

BISHKEK (Kyrgyzstan) – Importante accordo tra la Camera di Commercio di Pesaro e Urbino e la Camera di Commercio e Industria del Kyrgyzstan. A Bishkek, capitale della Repubblica dell’Asia centrale che un tempo era parte dell’Unione sovietica, è stato sottoscritto dalle parti questo protocollo di collaborazione, alla presenza di Amerigo Varotti e Gisella Bianchi, rispettivamente vicepresidente dell’ente camerale di Pesaro e Urbino e direttore di Aspin 2000, e del presidente della Camera Kyrgyza Marat Sharshekeev, accompagnata da diversi dirigenti del locale mondo produttivo tra cui il primo vicepresidente Davietaliev.

Come si è arrivata a un simile accordo di collaborazione? Nelle scorse settimane alcuni imprenditori kyrgyzi erano venuti a Pesaro per incontrare più di 50 imprenditori marchigiani dei settori enogastronomico, moda e arredo. Una missione favorita e coordinata dall’imprenditore fanese Giorgio Fiacconi e dal console generale d’Italia in Kyrgyzstan, Maria Bespalova.

Con l’accordo sottoscritto, le due Camere di Commercio si impegnano a favorire reciprocamente lo sviluppo di attività imprenditoriali e scambi commerciali tra il nostro Paese e la repubblica centro-asiatica. Si sta pensando a una “Settimana marchigiana a Biskekh”, con particolare attenzione al settore enogastronomico e al turismo. Sarebbe una grandissima occasione per il nostro territorio provinciale e per l’Italia tutta, in un momento storico in cui si moltiplica l’idea che per uscire dalla crisi bisogna puntare sulle bellezze e sulle eccellenze che solo noi possiamo fornire.

Ma non è finita qua. Nella giornata di oggi il vicepresidente della Camera di commercio Amerigo Varotti incontrerà il viceministro del turismo della Repubblica, oltre ad alcuni importatori di vini e prodotti alimentari.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>