Party per Berlusconi jr, fotografa Silvia Toffanin in spiaggia e viene denunciato: nei guai fotoreporter pesarese. Solidarietà del Sigim

di 

11 giugno 2014

La spiaggia di Paraggi

La spiaggia di Paraggi

Ha fotografato Silvia Toffanin, attuale conduttrice di Verissimo, su Canale 5, e compagna di Pier Silvio Berlusconi, e si è beccato una denuncia. Peccato che l’abbia immortalata da 500 metri di distanza, in spiaggia, ovvero su suolo pubblico e lei, piaccia o no, è un personaggio decisamente noto.

C’è anche il pesarese Marco Giardini tra i quattro foto reporter finiti nei guai per aver fotografato sulla spiaggia di Paraggi, a due passi da Portofino, la festa di compleanno del figlio di Pier Silvio Berlusconi e Silvia Toffanin. L’accusa, in un primo momento, era di molestia o disturbo delle persone, in base all’articolo 660 del codice di procedura penale. Era questo – secondo quanto hanno dichiarato i fotoreporter – la prima stesura del verbale dei carabinieri. In un secondo momento, infatti, il verbale ha indicato genericamente i “fatti accaduti il 10 giugno 2014″ rimandando poi ogni valutazione all’autorità giudiziaria chiamata in causa da una denuncia contro ignoti sporta qualche giorno prima dallo stesso Pier Silvio Berlusconi. Ma cosa è accaduto martedì? Nulla di particolare, o di inedito, in realtà. Il compleanno vip del piccolo Berlusconi si festeggia così già da qualche anno, e da qualche anno occupa per questo diverso spazio sui giornali e, nel 2011, ha visto pure la partecipazione di nonno Silvio. Insomma, un appuntamento ormai consolidato.

Silvia Toffanin, il figlio e alcuni amici, verso le  ore 17 sono scesi in spiaggia e Giardini, insieme ai suoi colleghi, a 500 metri di distanza, si è messo al lavoro: ha esercitato il diritto di cronaca, fotografandola. Subito dopo, però, è stato avvicinato da alcuni carabinieri: a lui e ai compagni di lavoro l’invito è stato di seguirli volontariamente in caserma. Una volta arrivati, a sorpresa, è scattata la denuncia, il consiglio di trovarsi un avvocato e la richiesta di duplicare la scheda di memoria della macchina fotografica. Per il Secolo XIX, coinvolto con un proprio fotoreporter, per il pesarese Marco Giardini (sul posto per una agenzia fotografica) e per gli altri due colleghi, si è verificato un comportamento che, complice la denuncia contro ignoti di Berlusconi, assomiglia tanto a uno stop preventivo al diritto di cronaca. La cronaca rosa, o il gossip, possono piacere o no, possono interessare o meno, rientrano sempre nel diritto di cronaca. Sul fatto è intervenuta duramente l’associazione cronisti liguri “Alfredo Provenzali” parlando di “diritto di cronaca leso e professione calpestata”.

Sull’accaduto e nei riguardi di Marco Giardini e degli altri fotoreporter hanno espresso massima solidarietà anche il Sigim, sindacato giornalisti Marche e cronisti marchigiani. Ecco la nota ufficiale del Sigim: comunicato Sigim

 

Un commento to “Party per Berlusconi jr, fotografa Silvia Toffanin in spiaggia e viene denunciato: nei guai fotoreporter pesarese. Solidarietà del Sigim”

  1. Luciano scrive:

    SOLIDARIETA’ A MARCO!

    Soprattutto pensando a cosa hanno fatto i “giornali e settimanali di famiglia” con gli oppositori del Signore di Arcore. Ci riferiamo ai giudici, ma anche all’ex moglie di Silvio. E alle foto di Barbara – quella che è così brava che dovrebbe “scendere in campo” con il Milan – pagate a caro prezzo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>