Popsophia 2014, non chiamatelo Festival ma “Nostalgia del presente”

di 

13 giugno 2014

PESARO – L’ossimoro è stato preso in prestito da Borges: Nostalgia del presente. Sarà questo il titolo e il tema dell’edizione di Popsophia, il festival della pop filosofia in Italia che, dal 2 al 6 luglio, proporrà a Pesaro, nel cortile e nei sotterranei di Rocca Costanza, un laboratorio creativo unico nel suo genere con 13 rassegne, 12 concerti, 65 appuntamenti, 8 mostre e novanta ospiti italiani e stranieri che spazieranno dal cinema allo sport, dalla Tv ai social media.. L’ingresso, come l’anno scorso, sarà libero.

Popsophia, un momento della conferenza

Popsophia, un momento della conferenza

APPUNTAMENTO ORIGINALE E DISSACRANTE, NON CHIAMATELO FESTIVAL

Matteo Ricci, sindaco di Pesaro, si è detto orgoglioso: “Non degli appuntamenti culturali più importanti delle Marche ha messo le radici a Pesaro. Crea interesse in tutta Italia e ci permette di valorizzare Rocca costanza, che deve essere un luogo sempre più aperto, il nostro biglietto da visita. Non può diventare un archivio, dobbiamo discuterne con Soprintendenza e il demanio”

Della stessa line anche l’assessore regionale Pietro Marcolini: “Bene la partecipazione delle scuole che per tutto l’anno hanno approfondito i temi dell’edizione 2014.  Sono con Ricci per Rocca Costanza, insieme convinceremo sia Sovrintendenza che Stato ad un uso migliore della Rocca che non sia quello degli archivi”.

BANCA DELL’ADRIATICO MAIN PARTNER DI POPSOPHIA: QUEST’ANNO SAREMO ANCHE PROTAGONISTI CON LILIANA E LA SUA STELLINA

Così Riccardo Corbelli, presente per Banca dell’Adriatico: “Da sempre Banca dell’Adriatico è main partner di questo evento ma quest’anno sarà anche protagonista: il fumetto “Liliana e la sua stellina” realizzato dalla classe 5 B della scuola primaria Giansanti con la guida dell’insegnante Mirella Moretti verrà presentato in forma di lettura scenica dagli alunni coordinati da Lucia Ferrati. Il tutto avverrà alla presenza di Liliana Segre, una delle ultime testimoni ancora in vita della Shoah, della quale il fumetto illustra la memoria evocativa e alla quale il fumetto è stato dedicato. La stampa e la presentazione del fumetto sono state promosse dal direttore generale della Banca dell’Adriatico Roberto dal Mas che con grande sensibilità ne ha colto i valori educativi e di memoria storica quando il progetto era ancora in bozza, molto prima, quindi, che il fumetto approdasse alla notorietà televisiva di Rai 3 e di Rai 2 Storie. Lucrezia e Hermas Ercoli che erano presente alla presentazione del fumetto avvenuta in primavera in banca hanno subito percepito l’affinità tra il lavoro dei bambini e il tema “Nostalgia del presente”proposto quest’anno da Popsophia e ne hanno richiesta la riproposizione”.

A tutte le persone che saranno presenti alla serata dedicata alla presentazione di “Liliana e la sua stellina” , la Banca dell’Adriatico farà dono del video della presentazione corredato dalle interviste rilasciate da Liliana Segre.

PER LEGGERE il comunicato completo clicca su Cartella stampa Popsophia 2014

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>