Tromba d’aria nella notte, sventrato il tetto del Centro Palas. Decine di aziende scoperchiate, voragini nelle strade, Vismara duramente colpita

di 

14 giugno 2014

PESARO – Un disastro. E’ l’esito della tromba d’aria che si è abbattuta questa notte su Pesaro e ditorni, provocando serissimi danni in decine e decine di capannoni e attività commerciali. Traumatico il risveglio di molti pesaresi, compresi i titolari del Centro Palas, noto negozio di abbigliamento e scarpe in via Gagarin, quartiere Torraccia di Pesaro.

TETTO SVENTRATO, ACQUA ALL’INTERNO DELLO STABILE

L'area del Centro Palas off-limits

L’area del Centro Palas off-limits

Come se fosse caduta una bomba. Il tetto del Centro Palas non c’è più, spazzato via, distrutto. L’immagine, questa mattina, era questa: acqua all’interno del locale, con tanti possibili danni per la merce esposta, e tutte le commesse a sedere incredule nei gradoni dell’ingresso.

Stessi danni anche nei vicini capannoni, come ad esempio Il Globo Calzature. E la pioggia che continua a cadere anche in queste ore non faciliterà le operazioni di messa in sicurezza degli stabili colpiti da questa ennesima disgrazia meteo abbattuta sul territorio pesarese.

CADE UNA GRU A CAMPANARA, UN ALBERO SCHIACCIA UN’AUTO A FANO

Il vento e la grandine hanno ribaltato una gru nell’area industriale di Campanara nel cantiere della ditta Palazzetti spa. L’area, al momento, era deserta. A Fano il vento ha abbattuto un albero caduto poi sopra una macchina parcheggiata. Stessa scena in via dell’Arzilla e via Brigata Messina dove da questa mattina la Protezione Civile è al lavoro  per togliere alberi e rami caduti sulle auto. A rischio, come sempre, tutte la zona di Sassonia Sud, sempre messa a dura prova dal mare e dall’assenza di scogliere.

IL METEO: OGGI E DOMANI

Problemi con le foglie cadute anche a San Lazzaro di Fano: strada scivolosa

Problemi con le foglie cadute anche a San Lazzaro di Fano: strada scivolosa

Il Dipartimento per le politiche integrate di Sicurezza e per la Protezione Civile della Regione Marche ha emesso l’avviso di condizioni meteorologiche avverse e l’avviso di criticità idrogeologica validi dalle ore 00.00 del 14.06.14 alle ore 00.00 del 15.06.14.

L’ingresso di aria fredda dalla porta di Bora interagendo con l’aria calda ed umida pre-esistente darà luogo ad un peggioramento delle condizioni del tempo nelle Marche con rovesci e temporali sparsi con cumulate moderate che localmente potranno essere raggiunte anche in 3-6 ore.

TUTTI GLI INTERVENTI

Muro crollato in via Tanaro

Muro crollato in via Tanaro

A partire dalla prime ore dell’alba di oggi una violenta tempesta di pioggia e vento ha investito la fascia litoranea provocando una gran quantità di crolli di rami ed intere piante lungo le vie cittadine.

La zona più colpita, ove alle ore 11 di stamane era ancora presente al suolo uno spesso strato di grandine, è l’area di Vismara – Cattabrighe, con innumerevoli richieste di intervento sia presso il Comando VV.FF. Che presso il Centro Operativo comunale che ha impiegato tutti i mezzi ed il personale disponibile per lo sgombero dei tronchi e rami ostruenti le strade lungo le pendici del San Bartolo.

In via Tanaro il muro di sostegno di un terrapieno di pertinenza di alcune abitazioni è crollato invadendo la strada ed investendo un furgone  parcheggiato. I Vigili del Fuoco intervenuti sul posto hanno richiesto l’ausilio dei mezzi meccanici del Centro Operativo che hanno provveduto a sgomberare parzialmente le macerie e riaprire la strada.

Il braccio della gru esistente all’interno del cantiere Palazzetti in loc. Campanara è crollato al suolo, danneggiando il portale stradale di indicazione dei padiglioni fieristici. L’area è stata messa in sicurezza dai Vigili del Fuoco.

Lungo strada dei Cacciatori, in prossimità della Motorizzazione Civile si è aperta una voragine sulla sede stradale comportando provvedimenti alla circolazione stradale.

All’interno del campo di atletica di Via Respighi una grossa acacia si è abbattuta su una tendostruttura sottostando provocandone il crollo.

Le strade sono disseminate di rami e foglie.

DECINE DI INTERVENTI IN TUTTE LE STRADE

Una acacia spezzata al campo di atletica

Una acacia spezzata al campo di atletica

Crolli di rami ed alberature in Via Pertini, strada panoramica Ardizio (intervenuta la Provincia), Strada Valserpe, Strada fornace Mancini, Panoramica san Bartolo, Strada angelo Custode, Via Corridoni, Strada Acquabona, Candelara, Via San felice, Strada Sotto le Selve, Strada Madonna del Monte, Via Gagarin, Piazzale Carducci, Via Turati, Viale Battisti, Via R.Sanzio, Strada Caprile, Strada Montefeltro, Via Federici, Via Lago di Misurina, Viale XI Febbraio, Largo Bacelli, Strada per Tavullia, Viale Trieste, Via del Campo Sportivo.

Fango e detriti su Strada delle Marche, Via Lombroso e numerose altre intersezioni con strade collinari.

Vista la gravità della situazione sono intervenute anche squadre di volontari della Protezione Civile Comunale per lo sgombero di detriti e ramaglie.

Sono all’opera anche squadre di Marche Multiservizi, Aspes e della Global Service Strade.

Non si segnalano danni a persone.

Stante il permanere di una situazione di elevata criticità – scrive in una nota Claudio Galdenzi – presso il Centro Operativo sono state allestite squadre per il pomeriggio al fine di continuare le operazioni di ripristino.

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>