Produrre un disco grazie a una “colletta” della Rete: il sogno del fanese Milo, da Rossini all’Australia con il suo sax

di 

15 giugno 2014

Milo Lombardi

Milo Lombardi

FANO – Il sogno dista 480 euro e 19 giorni. Il sogno è quello di Milo Lombardi, musicista fanese, 25 anni, studi effettuati al Conservatorio Rossini di Pesaro prima di emigrare in cerca di fortuna in Australia (un anno) e Berlino (tre anni), e riuscire a guadagnarsi da vivere suonano il sax, facendo musica jazz, la sua vita. Poi, un anno e mezzo fa, la decisione di tornare a Fano e ridare una chance all’Italia: realizzare un disco con i suoi brani originali, con musicisti marchigiani e romagnoli, con il contributo economico di chi crede nel suo lavoro. Come? Chi ha voglia di investire nella musica jazz di un giovane fanese? La rete. Grazie alla piattaforma www.musicraiser.com, che permette agli artisti di emergere grazie al contributo dei propri fan e di tutti coloro che apprezzano la musica. Il meccanismo è semplice e sta funzionando: si fa una donazione e si riceve una ricompensa in cambio. Il produttore viene così incarnato dalla rete, dalle tante micro donazioni.

O TUTTO O NIENTE

O tutto o niente: si fissa un budget ma se non si arriva alla somma minima, il progetto non sarà finanziato e le persone che hanno già donato avranno indietro tutti i loro soldi. Le ricompense sono cumulative: selezionando una ricompensa più grande, avrete anche tutte quelle più piccole. Se si vuole aquistare una delle piccole ricompense, ma volete donare più del valore indicato, potete farlo, scrivendo l’importo che desiderato e donare nell’apposito spazio.

OBIETTIVO MINIMO: 1800 EURO

Il suo obiettivo minimo è raccogliere 1800 euro: per ora è arrivato a 1320. Ha 19 giorni per completare l’opera. “Ho deciso di investire sul mio territorio – spiega Milo – registrando un disco di brani originali in uno studio di Pesaro con dei musicisti della zona Marche e Emilia Romagna. Ora il disco è quasi completo ed è online su un’importante piattaforma musicale (www.musicraiser.com) che permette agli artisti di emergere grazie al contributo dei propri fan e di tutti coloro che apprezzano la musica, una vera e propria rivoluzione dell’industria musicale. Io penso che sia arrivato il momento di un “ritorno dei cervelli”, perché se tutte le persone in gamba se ne vanno all’estero, il nostro paese non può che scendere sempre più in basso”. Il sogno di Milo lo potete trovare e ascoltare clicca su  https://www.musicraiser.com/it/projects/2481-going-nowhere-enjoying-the-ride , dove si presenta in italiano e inglese, o visitando il suo sito www.milolombardi.com

HI, MY NAME IS MILO

“L’album è quasi pronto! Manca solo stampa e promozione! – avvisa Milo – Questo è il mio primo album come leader. Ho cominciato a suonare il piano quando avevo circa 5 anni; ad 11 sono entrato al Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro per studiare sassofono. Ho studiato lì per 9 anni, dopo i quali mi sono trasferito in Australia dove ho collaborato con numerose formazioni (inclusa la Sydney Wind Symphony Orchestra). UN anno dopo ho deciso di trasferirmi a Berlino dove, insieme a Federico Ficarra ho creato il duo ‘Spaghetti Swing & Samba’ con il quale ho suonato centinaia di concerti in tutti i maggiori teatri, jazz club e sale da concerto di Berlino.

GOING NOWHERE (ENJOYING THE RIDE)

“Due anni più tardi sono tornato in Italia per concentrarmi sulle mie composizioni originali – racconta Milo – e dopo altri 2 anni è nato “Going Nowhere (Enjoying The Ride)“! L’album contiene alcune delle melodie e armonie che ho concepito durante questi anni di viaggi e che ho rifinito qui in Italia durante gli ultimi 2 anni. E’ stato un lungo e bellissimo viaggio e ora abbiamo l’opportunità di coronarne la fine insieme.

LA SQUADRA DI MILO

Queste sono le persone che hanno già preso parte al progetto: Mauro Gubbiotti (piano), Marco Frattini (batteria), Manuele Montanari (basso), Diego Donati (chitarra), Massimo Morganti (trombone), Giacomo Uncini (tromba), Rossella Cappadone (voce), Davide ‘Red’ Battistelli (mix), Marco Scalon (grafica), Massimiliano Camillucci (video).

OPERAZIONE TRASPARENZA

Per trasparenza, ecco una lista di tutte le spese riguardanti la produzione del disco:

1500 € – Tempo in studio (3 giorni) + missaggio (2 giorni)

1000 € – stampa di 500 copie

300 € – spese di trasporto per i musicisti

300 € – promozione

200 € – Mastering

150 € – benzina + cibo

100 € – copyright, pubblicazione e distribuzione

100 € – design grafico

 totale:

3650 €

“Il mio obiettivo – conclude Milo – sarebbe di dividere le spese a metà tra me e voi, ma non c’è limite a quanto possiamo raccogliere! Finanziare insieme tutto il progetto sarebbe una cosa fantastica! Per qualsiasi domanda potete contattarmi su www.milolombardi.com/contacts. I primi raisers che hanno rotto il ghiaccio hanno già ricevuto la loro prima ricompensa, l’album completo in mp3 ad alta qualità. Siete pronti a richiedere la vostra?”

CURIOSITA': IL PROGETTO E’ APERTO A TUTTI

Solo i musicisti possono creare un progetto? No, tutti coloro che vogliono realizzare un progetto dove sia presente la musica, in qualsiasi forma e declinazione, possono creare un progetto e tentare con music raiser.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>