Ristoranti, risparmio, prodotti locali doc: ecco Week Gastronomici d'(A)mare. Scopri date, menù e prezzi

di 

17 giugno 2014

Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandire

PESARO – Mare profumo di mare. Anzi: profumo di Week Gastronomici d'(A)mare. Prendete la riuscitissima e ormai consolidata “Week End Gastromici”, l’iniziativa firmata Confcommercio e Associazioni Ristoratori che da anni propone menù a base di prodotti locali, nei ristoranti aderenti del nostro entroterra, a prezzi super competitivi, e traslatelo sulla costa della provincia di Pesaro e Urbino: ecco gli imperdibili itinerari per magiare prodotti tipici e bere vini locali, spendendo poco, nei migliori ristoranti della zona. Da Gabicce a Marotta, 15 ristoranti tutti da scoprire e riscoprire.

CUCINA MARINARA MA NON SOLO

Per leggere e scoprire tutti i ristoranti aderenti, costi e menù clicca su Week d’Amare programma . L’iniziativa parte da domenica 22 giugno e finisce l’11 settembre. Per ogni ristorante serve la prenotazione obbligatoria. I prezzi non superano i 25 euro per il menù a base di pesce e i 20 euro per quelli a base di carne

VAROTTI: “Aiutiamo i turisti a tornare nei nostri ristoranti”

“Cerchiamo di riportare i turisti nei nostri ristoranti – ha spiegato con forza Amerigo Varotti, direttore Confcommercio Pesaro e Urbino, sposando le parole del presidente Confcommercio Pesaro e Urbino Angelo Serra – i nostri dipendenti hanno portato in giro per la provincia le brochure per promovuore questa iniziativa, per far conoscere i nostri menù a prezzi promozionali perché, al di là dell’aspetto pubblicitario, servono per stimolare la gente a tornare nei ristoranti grazie a professionisti del settore. Se non riusciremo a ripeterlo, il prossimo anno, sapremo chi ringraziare…” con tanto di dedica alla volontà del Governo sforbiciare buona parte delle attività della Camera di Commercio (vedi altro articolo)

DRUDI: “Complimenti a Confcommercio, sempre un passo avanti. Disponibili a riforme ma lasciamo quello che funziona”

“Complimenti a Confcommercio, sempre un passo avanti – ha commentato Alberto Drudi, presidente Camera di Commercio Pesaro e Urbino – una innovazione sulla scia dei tradizionali weekend gastronomici ma portato sulla costa: avrà sicuramente successo anche questa iniziativa, anche perché si svolge in un momento in cui la nostra costa è piena di turisti. Poi, c’è da rimarcare anche la qualità del prodotto, l’offerta, in un momento in cui si aderisce si ottiene una qualità  alta certificata”. Anche Drudi è voluto entrare, ovviamente, nell’imminente decisione del Governo Renzi di tagliare il 50% del diritto annuale (118 euro). “Una cifra che il governo ci trattiene e rappresenta 3,80 euro al mese: il problema è che la Camera di Commercio così non può più garantire interventi e aiuti alle imprese. I servizi che noi diamo alle imprese sono servizi enormi, che valgono molto di più di quella cifra. Siamo disponibili a una riforma della Camera di Commercio, anche nelle buone famiglie c’è sempre qualcosa che non funziona, ma lasciamo quello che funziona. Come questo. Non siamo pronti ad accettare i tagli orizzontali come già avvenuto con Tremonti e Monti”.

DI REMIGIO: “Solo prodotti tipici, noi vigileremo”

Mario Di Remigio, presidente dell’Associazioni Ristoratori Pesaro e Urbino, entra nei dettagli: “Questa è l’iniziativa che ho fortemente voluto per riequilibrare la situazione dei Weekend Gastronomici, per far conoscere prodotti tipici del nostro territorio con un prezzo di 25 euro massimo per il pesce, fino a 20 euro la carne. Ai ristoranti è stato chiesto di utilizzare solo prodotti tipici. Col fermo pesca ci sarà qualche problema, vedremo cosa fare al momento. Noi vigileremo, saremo corretti. L’iniziativa, per il resto, è abbastanza libera: è stata data la possibilità ad alcuni di fare tutti i giovedì o domeniche, altri invece hanno scelto solo date precise. Vediamo come funziona, se ci saranno i soldi, per poterla migliorare nel prossimo anno. Nella brochure (quelle che potete scaricare) c’è poi il Tipicissimo, la nostra campagna di promozione dei piatti tipici locali: le gente può votare, vediamo cosa c’è di tipico per i clienti nella nostra zona”

Molte ricette proposte sono tipiche della nostra zona, per riscoprire il nostro patrimonio culturale. “C’è l’abbinamento con vini della nostra provincia. Tra i ristoranti che hanno aderito ci sono anche ristoranti al mare, in spiaggia: una scelta che ha voluto per premiare quei ristoratori regolari, con licenza, ristoranti veri che fanno parte della nostra associazione. Speriamo, in questo senso, che questa estate ci siano più controlli…”

Altra iniziativa: ci sarà uno stand Marche street food  durante l’imminente Mostra del Cinema. Poi, da segnalare un’altra manifestazione coi ristoranti di Novilara: Borghi del Gusto (sarà presentata questo mercoledì). “Questo è un altro passo molto importante – ha chiuso Di Remigio – per fare promozione soprattutto all’interno: dall’Umbria alla Toscana, senza sconfinare nelle basse Marche. Le promozioni saranno soprattutto la sera: uno va al mare, poi alla sera va ristorante e poi torna a casa.

Ristoranti partecipanti:

Blu Sorrento – Gabicce Mare

Taverna del Pescatore – Casteldimezzo

Ariston Blue Dream – Pesaro

Bagni Bibi – Pesaro

Da Gigi – Pesaro

Da Sante – Pesaro

Lo Squero – Pesaro

MareMosso – Pesaro

Polo Pasta&Pizza – Pesaro

Uldergo – Pesaro

Da Tano- Fano

Sassonia – Fano

Villa Marina – Fano

Oasi Hotel Ristorante – Torrette di Fano

Oasi Beach – Marotta di Mondolfo

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>