Ospedale unico: i grillini chiedono al sindaco di abbandonare il progetto

di 

20 giugno 2014

FANO – “Le ultime notizie sull’ospedale non ci rassicurano”. Lo scrive, in una nota inviata via mail, Hadar Omiccioli del Movimento a 5 Stelle Fano, che assieme a Marta Ruggeri e Roberta Ansuini ha presentato una mozione sul Santa Croce.

“E’ ora di passare dalle promesse elettorali ai fatti – scrivono i grillini – Noi lo facciamo con questa mozione. Seri manterrà quello che ha detto, votandola a favore?”

Nella mozione si fa riferimento al completamento di un bando per la realizzazione di un ospedale unico a Fosso Sejore di 512 posti per un costo presunto di 150 milioni di euro circa, al fatto che la Regione si appresterebbe a vendere parte dei suoi immobili e terreni – l’ospedaletto di Fano e probabilmente lo stesso ospedale Santa Croce – per un valore di 47 milioni di euro. “I rimanenti per arrivare ai 75 milioni di competenza pubblica verranno trovati grazie all’eccesso ai mutui bancari – si legge nel documento – Gli altri 75 milioni a carico del privato, verranno rimborsati con un canone, praticamente un debito occulto di 25 anni con interessi non negoziabili”.

“Serve un ospedale proprio per una città come quella di Fano e la vallata che ne confluisce… in tutto circa 136 mila abitanti – il pensiero di Omiccioli & C. – Ci vogliono una riqualificazione e riorganizzazione che creino risparmi, ma anche presenza dei reparti di base, con unità specialistiche integrate tra gli ospedali di Fano e Pesaro, per dare sicurezza di cura e abbattimento delle liste di attesa. Non conta il contenitore (un unico ospedale nuovo per la provincia di Pesaro), ma il contenuto (professionalità e macchinari, come ad esempio a Sant’Orsola a Bologna)”.

“Visto che più volte l’attuale sindaco Seri si è speso nella sua campagna elettorale per la difesa del Santa Croce, impegniamo il sindaco e la giunta ad “abbandonare definitivamente l’opzione ospedale unico, comunicando in tutte le modalità possibili alla Regione tale decisione”. Omiccioli, Ruggeri e Ansuini chiedono altresì di proporre un progetto alla Regione Marche per la difesa dell’ospedale fanese Santa Croce, riorganizzandolo e riqualificandolo in modo razionale, efficace ed efficiente”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>