Sykes pole al Santamonica in Sbk, bene Giugliano e Melandri. In Superstock grande pole di Savadori ( è il pilota che segue la Starline). Morbidelli nono in Belgio

di 

21 giugno 2014

MISANO ADRIATICO (Rimini) – La prima partita del derby italiano in Sbk nelle qualifiche del Santamonica tra Giugliano – Ducati e Melandri-Aprilia, l’ha vinta… Sykes con la Kawasaki.

Il campione del mondo in carica ha conquistato la pole position con un giro a vita persa dopo che Giugliano e Melandri si erano scambiati le posizioni da leader nelle libere.

Una qualifica spettacolare quella del settimo round delle moto derivate dalla serie, dove tra i protagonisti c’è stato anche il caldo del primo giorno d’estate e una bellissima Aprilia nella sua livrea che ricorda la prima vittoria iridata ottenuta proprio qui a Misano, il 30 agosto 1987, da Loris Reggiani in 250.

Con un giro da manuale Sykes, ancora dolorante ad una mano per la caduta subìta a Sepang in gara 1, ha conquistato la pole che Giuliano ha dovuto cedere per una piccola sbavatura: “Ho fatto un errorino in staccata” ha detto il pilota della Ducati; chiude la prima fila il francese Guintoli terzo con l’Aprilia.

In seconda fila Baz con la “Kawa”, quindi quinto un Marco Melandri in buona forma, distante solo 0,433 dal poleman e con un buon passo: il ravennate in gara potrà senza dubbio essere tra i pretendenti al gradino più alto del podio.

Da segnalare la ottima decima piazza di Camepa con la Ducati Evo, 14esimo Baiocco, 15esimo Badovini con la Bimota, 16° Corti con la Mv.

In Supersport pole position per il grintoso Cluzel con la Mv, la gloria casa dei tanti titoli mondiali di Agostini che ha perso lo sponsor principale ma non la voglia di stare davanti a tutti: alle spalle di Cluzel, Van de Mark e il baravo Raffaele de Rosa, terzo e distante solo 0,474 dal primo.

Sesto tempo per Zanetti, 9° Tamburini, 11esimo Roccoli, quindi al 13 posto Rolfo che ha preceduto nell’ordine Rolfo, Nocco e Bussolotti, 17esimo il pesarese Alex Baldolini.

In Superstock 1000 grande prestazione del pilota di Cesena ma di adozione pesarese (perché seguito dalla Starline di Roberto Marchionni) Lorenzo Savadori che, in sella alla Kawasaki del team Pedercini, ha conquistato la pole con un crono di 1’38”974 precedendo Mercado e Massei, 21esimo il pesarese Simone Grotzkyj Giorgi autore di una scivolata in mattinata.

In Belgio ottime qualificazioni per Gianni Morbidelli che domani con la sua Chevrolet partirà dalla nona piazza sul tracciato di Spa nel Wtcc, il mondiale turismo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>