Fano, Minardi nuovo presidente del Consiglio comunale. Leggi il suo primo intervento

di 

23 giugno 2014

Renato Claudio Minardi

Renato Claudio Minardi

FANO – Renato Claudio Minardi è il nuovo presidente del consiglio comunale di Fano. La nomina ufficiale ha aperto i lavori della prima seduta del consiglio comunale, tenutasi oggi pomeriggio nella sede di Via Nolfi.

Dopo la nomina del presidente del Consiglio comunale, e l’ufficializzazione degli assessori, si è tenuto il giuramento del sindaco Massimo Seri. Il consiglio di oggi pomeriggio ufficializza così l’avvio dei lavori dei nuovi consiglieri comunali di Fano, chiamati ad amministrare la città della Fortuna nei prossimi 5 anni.

Minardi ha ottenuto 19 preferenze, contro le 4 di Omiccioli, proposto dal capogruppo del Movimento 5 Stelle Fano Marta Ruggeri. Due le schede bianche. L’ex sindaco Stefano Aguzzi aveva proposto la Cucuzza, “una persona d’esperienza per ricoprire un ruolo importante”.

E’ stato eletto alla seconda votazione dopo che alla prima, come da previsioni, non era stato possibile raggiungere i due terzi dei voti dei consiglieri.

Ecco il primo intervento di Minardi in qualità di presidente del Consiglio comunale di Fano:

Gentili Consigliere e gentili Consiglieri,

innanzitutto un saluto a tutti voi che questo pomeriggio vi apprestate ad intraprendere questo nuovo incarico. Un saluto anche al sindaco Massimo Seri, a tutta la giunta e non per ultimo a tutti i cittadini presenti nella sala consiliare. 

É con estremo piacere e con grande senso di responsabilità che oggi accetto questo incarico da Presidente del Consiglio Comunale di Fano. Il primo ringraziamento va a tutti i cittadini, che con il loro voto mi hanno permesso di essere qui, e di avere la possibilità di ricoprire un ruolo così importante. 

A loro, ed a tutti voi consigliere e consiglieri, va la mia gratitudine ed il mio impegno nel ricoprire questo ruolo, che porterò avanti con spirito di servizio e rispetto verso quello che il consiglio comunale rappresenta. 

Da sempre l’aula consiliare é il luogo in cui vengono prese decisioni più importanti per la città, e questo deve accadere attraverso un dialogo democratico fra maggioranza e opposizione, rispettoso di entrambe le parti, nel segno di un confronto che dovrà necessariamente contribuire ad accrescere la nostra intera comunità. 

Il mio impegno sarà proprio quello di garantire i diritti di tutti i consiglieri con totale imparzialità, vigilando sul regolare funzionamento del consiglio comunale nel rispetto delle leggi, dello statuto, delle normative e dei regolamenti vigenti. Il profondo legame che mi lega a Fano e l’amore che nutro per la mia città, si consolidano in questo incarico, facendomi assumere un impegno politico con un significato alto e diverso….. rispetto a quelli ricoperti fino ad ora, da portare avanti con grande scrupolo, attenzione e senso delle Istituzioni. 

Un’attenzione particolare verrà dedicata da parte mia all’intraprendere, con ogni possibile mezzo, la strada della trasparenza, attraverso strumenti specifici con i quali i cittadini stessi potranno essere informati al meglio su quanto avviene all’interno di quest’aula, nell’intento di avvicinare la città intera al consiglio comunale. 

A tutti voi consiglieri chiedo il massimo rispetto e la massima responsabilità verso il mandato affidatovi dai cittadini, sapendo che la qualità degli interventi che si susseguiranno in questa sede determinerà una maggiore qualità delle scelte che verranno intraprese, il tutto con il solo ed unico scopo, che deve corrispondere per tutti indistintamente, al bene comune, al bene di tutti i nostri concittadini.

La priorità per ognuno di noi dovrà essere il lavoro e tutte le forme di sostegno al reddito per coloro che vivono situazioni di disagio o di precarietà.

Proprio in questo senso credo che la presenza per la prima volta in consiglio comunale di nove donne e quella di tre assessori donna possa essere garanzia di una maggiore sensibilità verso le problematiche della città tutta. 

É citando una figura importante come quella di Enrico Berlinguer, di cui cade proprio quest’anno il trentesimo della sua morte, che mi avvio alla conclusione. Berlinguer diceva: “Ci si salva e si va avanti se si agisce insieme e non uno per uno”. Credo che questo debba essere lo spirito con cui dobbiamo intraprendere questo percorso. Nel 2014 cade anche un altro importante anniversario, ovvero il sessantesimo della morte di Alcide De Gasperi. Di lui mi piace ricordare le seguenti frasi: “Politica vuol dire realizzare”. Io credo che insieme possiamo fare e realizzare tanto per il bene della nostra città.

Ma De Gasperi diceva anche: “Un politico guarda alle prossime elezioni. Uno statista guarda alla prossima generazione”. Noi in questo particolare e difficile momento storico abbiamo il dovere di pensare ai nostri figli ed alle future generazioni, ma dobbiamo assumerci anche l’impegno di lasciare il pianeta meglio di come lo abbiamo trovato.

A voi tutti l’augurio di un buon lavoro, con la certezza che ognuno di voi porterà avanti con senso di responsabilità il proprio incarico da consigliere comunale. 

Al Sindaco Massimo Seri ed alla Giunta tantissimi auguri di buon lavoro con la consapevolezza che il momento difficile che stiamo vivendo richiederà tante idee, tanto lavoro e tanto impegno all’insegna del rigore e della sobrietà che dovrà contraddistinguere ognuno di noi, in ogni azione per l’intero mandato.

Grazie a tutti.

Renato Claudio Minardi 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>