La Settimana della Santa: Mercatello celebra Santa Veronica

di 

23 giugno 2014

Santa Veronica Giuliani

Santa Veronica Giuliani

MERCATELLO SUL METAURO – Si apre questo pomeriggio la Settimana della Santa, una 7 giorni organizzata dall’associazione “Santa Veronica e Beata Margherita della Metola”. Tanti gli eventi in programma: pellegrinaggi, conferenze, mostre, preghiera e cooking show.

Santa Veronica, protettrice dei fotografi, figura di spicco della chiesa Cattolica; entrata in convento a Città di Castello ma natia di Mercatello; vengono a lei dedicati ogni anno almeno 4 libri. Ricordata anche per aver scritto un voluminoso diario di circa 22mila pagine.

Il taglio del nastro. Questo pomeriggio alle 18 a palazzo Gasparini ci sarà il taglio del nastro della mostra di incisioni storico-artistiche per proseguire poi, al monastero, sempre a Mercatello sul Metauro con la presentazione dell’ultimo volume dedicato alla Santa, “il patire e l’amore: l’ardore serafico di Santa Veronica”, scritto da don Lorenzo Lavatori.

Domani, martedì 24 giugno, pellegrinaggio notturno con partenza da Mercatello o Borgo Pace per arrivare poi a Castello della Pieve, fortezza a valle del Metauro, dove saranno letti brani tratti dal diario della Santa.

Mercoledì. Giornata dedicata alla riscoperta dei sapori, mercoledì 25, dalle 17 alle 23 in piazza a Mercatello con la cucina povera degli antichi monasteri, cooking show alle 21. Il piatto preparato sarà il malfatto con fagioli e goletta, al quale verrà abbinato un vino del territorio. Questo spazio sarà curato e seguito dall’enogastronomo del territorio Giuseppe Cristini, ad eseguire il piatto 2 chef, Marco Balducci e Bernardo Noberini, che si sfideranno nella reinterpretazione della ricetta. Al termine, la preparazione, sarà fatta assaggiare al pubblico presente che, assieme alla giuria; composta da un nutrizionista, un noto chef, un giornalista della tv nazionale, don Piero Pasquini, parroco di Mercatello, presidente dell’associazione e promotore della settimana, e dal direttore dell’ufficio arte e cultura della diocesi Urbino, Urbania e Sant’Angelo in Vado, Davide Tonti.

L’enologo. “L’intento del cooking show è quello di recupare, tramite un progetto, la cucina tipica, tradizionale e qualità che può rappresentare una continuità di sapore che dal 1600 ad oggi hanno concomitanza gustativa. Poi magari, i ristoratori del luogo, potranno inserire nella propria carta questi piatti con un menù ad hoc dedicato alla Santa e alla Beata”, spiega Giuseppe Cristini.

Giovedì 26, alle 21, verrà consegnato il premio fotografico “Icense” e durante la serata si terrà un incontro con i fotografi del photo festival.

Il parroco. Don Piero spiega perché Santa Veronica è considerata la protettrice dei fotografi: “Lei raccontava spesso alle consorelle di avere dei segni del cuore che poi disegnava su un foglio di carta, le sorelle, si racconta, la guardassero con occhi stupiti… Una volta morta, alla presenza di medici e dell’allora vescovo di Città di Castello, venne prelevato il suo cuore ed esaminato: erano presenti dei segni, gli stessi che lei disegnava, come fossero fotografie. Per questo motivo è considerata la protettrice dei fotografi“.

Weekend. Venerdì 27 giugno, sempre alle 21, presso l’Oratorio di Mercatello, si terrà, a cura di monsignor Davide Tonti, un seminario sulla Santa: “I segni del corpo- una mistica del tatuaggio”.
Sabato 28 giugno pomeriggio con il Vescovo della diocesi, monsignor Giovanni Tan e le famiglie presso l’Oratorio e la sera incontro, in piazza Garibaldi, con un gruppo di pellegrini provenienti dal Libano.
Domenica si concluderà la settimana evento, alle 21, presso la chiesa di San Francesco con una rassegna di cori parrocchiali.

Dopo la marcia della Santa, svoltasi domenica 18 maggio, la Settimana della Santa punta a diventare l’evento conclusivo di una serie di rassegne durante l’anno organizzate dalla associazione “Santa Veronica e Beata Margherita della Metola”. Monsignor Giovanni Tani è entusiasta delle iniziative che permetteranno di far conoscere e apprezzare ancora di più la Santa e scoprire la figura di Beata Margherita.

Durante tutta la settimana, come ricorda Luca Bernardini, responsabile turismo del comune di Mercatello, sarà possibile visitare gratuitamente tutti i musei e le 7 chiese del paese. Un evento, questo, che ha richiamato e richiamerà turisti da tutta Italia e non solo; tant’è che tutte le strutture ricettive e ristorative sono pronte ad accogliere i tanti fedeli che raggiungeranno il ridente paesino di Mercatello sul Metauro.

Per informazioni:
0722 89 593 338 369 3321
donpiero45@gmail.com www.veronicaemargherita.it
PROLOCO 0722 89 819
ufficio@proloco-mercatello.it www.proloco-mercatello.it
UFFICIO IAT 0722 89 114 346 514 8444
turismo@comune.mercatellosulmetauro.pu.it
turismomercatellosulmetauro@gmail.com

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>