Salva una famiglia durante lo straripamento di un torrente: encomio della Provincia a Damiano Bartocetti

di 

25 giugno 2014

Bartolucci consegna encomio a Bartocetti

Bartolucci consegna encomio a Bartocetti

PESARO – Si parla sempre di cose negative rischiando di trascurare le tante storie positive che pure accadono. Tra novembre 2013 e marzo 2014, durante lo straripamento del torrente Arzilla, il dipendente della Provincia Damiano Bartocetti consentì alla famiglia di Filippo Ciavarini, residente a Molino Magiotti – tra Santa Maria dell’Arzilla e Carignano – di mettersi in salvo e limitare i danni al proprio ristorante.

L’encomio. Ecco che Bartocetti, del servizio Rischio e pronto intervento idraulico dell’ente di via Gramsci, ha ricevuto i giorni scorsi un encomio dal presidente del consiglio provinciale, da poco eletto presidente del consiglio comunale di Pesaro, Luca Bartolucci.

L’intervento. Entrando nello specifico, Damiano Bartocetti, che nel novembre 2013 aveva effettuato la manutenzione del torrente Arzilla, adiacente l’abitazione della famiglia Ciavarini, alle 2 di notte del 4 marzo, venuto a conoscenza dello straripamento del torrente, è corso spontaneamente a verificare le condizioni della famiglia, dell’abitazione e del sottostante ristorante. E’ stato un intervento provvidenziale, visto che Filippo Ciavarini e la sua famiglia stavano dormendo e non si erano accorti dell’imminente pericolo. Contemporaneamente, il dipendente provinciale allertò i vigili del fuoco.

La lettera di ringraziamento. La famiglia Ciavarini ha così deciso di scrivere al presidente del consiglio provinciale Bartolucci, che ha consegnato a Bartocetti l’encomio, “per il notevole grado di professionalità e lo spirito di sacrificio e dedizione nello svolgere il proprio lavoro”.

Alla consegna, oltre a Bartolucci, erano presenti il direttore generale della Provincia di Pesaro e Urbino Marco Domenicucci e il dirigente Servizio Rischio e pronto intervento idraulico dello stesso ente Stefano Gattoni. Complimenti a Damiano Bartocetti anche dalla redazione di pu24.it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>