Tuoni e fulmini su Pesaro e Fano: diverse vie allagate

di 

26 giugno 2014

Via Rossi alle ore 17

Via Rossi alle ore 17

PESARO – Dopo la grandine di ieri, con chicchi di ghiaccio grossi come mandarini, ecco il diluvio annunciato da una concentrazione di nubi nere da film di fantascienza. Risultato? Pioggia battente, diverse zone di Pesaro in condizioni critiche, con il sottopasso di via Rossi in testa e ridotto alla ormai solita piscina. Un’auto, come si può vedere dalla foto, si è trovata in difficoltà con l’acqua arrivata all’altezza del motore.

A FANO segnalazioni di “acqua alta” arrivano dal Lido, in buona parte sommerso all’altezza del sottopasso. Timore anche per una raffica di fulmini caduti sulla città. Uno di questi (come riportato Fano Tv) ha abbattuto e incendiato cavo dell’alta tensione.

ore 17.45: incidente all’incrocio di via Giansanti tra due auto. La pioggia, su una strada groviera e in cui da anni non si effettua una seria asfaltatura, ha favorito l’impatto aumentando la scivolosità delle gomme al momento della frenata.

A Pesaro disagi e allagamenti nelle ormai “solite” zone: segnalati a Montegranaro, Santa Veneranda, Loreto, in strada dei Colli, via Campo Sportivo, via Gagarin e SottoMonte dove si è verificato uno smottamento all’altezza della Crista che ha costretto alla chiusura il tratto per poco più di un’ora. Allagati diversi scantinati e garage. Situazione complicata anche nello stabile della Confcommercio (vedi foto). Decine di segnalazione anche per rami, alberi caduti e cascate di fango a Fenile, Candelara e Novilara.

Personale al lavoro per l'allagamento avvenuto nei sotterranei della Confcommercio

Personale al lavoro per l’allagamento avvenuto nei sotterranei della Confcommercio

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>