A Pesaro la società numero 1 di Triathlon. Alla conviviale del Panathlon il presidente federale Bianchi

di 

30 giugno 2014

Bianchi e Paccapelo

Bianchi e Paccapelo

PESARO – Carta canta e il triatleta e socio del Panathlon di Pesaro Luciano Furlani non si è fatto sfuggire l’occasione per farla cantare. Prima dell’8° edizione di “Triathlon Città di Pesaro”, il Club presieduto da Alberto Paccapelo ha organizzato una conviviale al Flaminio Resort e durante questa conviviale Furlani ha ribadito che la prima società di triathlon in Italia è nata a Pesaro nel 1982, anche se per la Federazione la società pesarese esiste solo dal 1987. Eppure le prove non mancano e Furlani le ha conservate tutte per mostrarle a Luigi Bianchi, Presidente della Federazione Italiana Triathlon, ospite della serata.

Già nel 1984 la Società “Pesaro Triathlon Ironman” ha partecipato ad una gara ad Ostia e ancora prima, nel 1982, sei pesaresi in nove giorni sono stati protagonisti di una prova di triathlon pazzesca: in bici da Pesaro a Parma (passando per Firenze e La Spezia), poi a nuoto sul Lago di Garda, di corsa fino a Ravenna (via Verona) e poi l’ultimo tratto ancora a nuoto da Ravenna a Pesaro. Il tutto ampiamente documentato, dunque Furlani, supportato anche da Paccapelo, ha chiesto che la data del 1987 venga corretta e che la società di triathlon di Pesaro venga ufficialmente riconosciuta come la più antica d’Italia.

Il Presidente Federale Luigi Bianchi ha raccolto l’appello di Furlani e di tutto il mondo sportivo pesarese e si è preso l’impegno di regolarizzare la situazione, anche perché durante la conviviale Luciano Furlani ha ripercorso a grandi linee la storia del triathlon a Pesaro, una storia che è tornata a rivivere grazie anche alla gara che si è svolta sul San Bartolo e che ha richiamato più di trecento atleti. Inoltre, lo stesso Furlani detiene un primato storico per il triathlon, infatti è stato il primo italiano ad aver partecipato ad un Ironman, la gara di triathlon più lunga in assoluto.

Tutto questo non ha fatto che aumentare il prestigio di Pesaro agli occhi del Presidente Bianchi, che si è detto contento che finalmente la città sia tornata ad ospitare una gara di triathlon, uno sport il cui movimento è in crescita e dove l’Italia comincia a raccogliere risultati prestigiosi a livello europeo, sperando di poter ambire anche a qualche medaglia alle prossime Olimpiadi di Rio.

L’Italia quindi può puntare in alto nel triathlon, anche nell’organizzazione di eventi sportivi. L’arrivo di qualche sponsor ha permesso di creare un circuito di gare di alto livello e forse in occasione dell’Expo di Milano ci potrebbe essere in Italia anche una tappa della Coppa del Mondo. Pesaro non sta a guardare e grazie all’attività degli appassionati, del Comune e del Panathlon si candida ad ospitare competizioni di ampio respiro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>