Porto e Foglia ripuliti: via legname, ferro, plastica e vetro. Grazie alla Guardia Costiera che poi salva una bambina

di 

30 giugno 2014

PESARO – Fondali puliti. Questo il nome dell’operazione della Capitaneria di porto – Guardia costiera di Pesaro, che sabato scorso – dalle 9 alle 13, al porto hanno onorato la seconda Giornata Ecologica pulendo i fondali delle acque portuali e quelli in prossimità della foce del fiume Foglia.

L’iniziativa. All’iniziativa, che ha coinvolto anche le varie associazioni, hanno partecipato circa 60 unità tra personale della Guardia Costiera, volontari, sodalizi nautici e operatori portuali, consentendo di recuperare significativi quantitativi di rifiuti tra cui legname, ferro, plastica e vetro. Sono stati anche liberati gli argini della parte terminale del fiume Foglia e le nuove opere foranee del porto dai grossi tronchi d’albero arenatisi a seguito delle ultime mareggiate.

Un successo. Sia per numero di partecipanti che per i quantitativi di rifiuti recuperati. E’ la prova ulteriore della validità di queste iniziative per sensibilizzare la collettività sul corretto utilizzo del mare e del suo delicato ecosistema. L’auspicio è di riproporla ogni anno, magari all’avvio delle prossime stagioni estive.

2 soccorsi in mare. Sempre nel fine settimana, la Guardia Costiera di Pesaro è stata impegnata in due attività di soccorso. Nella prima l’equipaggio dell’unità CP2086 ha soccorso un natante da diporto con una persona a bordo, a circa 6 miglia al traverso del porto di Fano, che a causa di un’avaria al quadro elettrico di bordo non riusciva più a guadagnare la costa. Nella seconda l’equipaggio del battello G.C.330, nell’ambito dell’attività di vigilanza e controllo “Mare Sicuro”, ha soccorso un natante da diporto con a bordo 3 persone – tra cui una bambina – che a causa di un’avaria al motore avvenuta a circa 1.000 metri dalla costa sotto il monte San Bartolo non riusciva più a rientrare in sicurezza in porto. Sono stati recuperati entrambi i mezzi con la massima velocità e sicurezza.

Numero blu. Per segnalare emergenze in mare, il Numero Blu della Guardia Costiera è il 1530, raggiungibile sia da telefono fisso che da cellulare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>