Urbino: finito l’isolamento di via Molinaccio

di 

30 giugno 2014

URBINO – E’ finito l’isolamento di via Molinaccio. Da venerdì scorso è stata resa di nuova agibile la strada urbinate bloccata da una frana provocata dal maltempo dello scorso maggio.

La frana in via Molinaccio a Urbino

La frana in via Molinaccio a Urbino

Disagi finiti. Sono dunque finiti i pesanti disagi per le tre famiglie con bambini presenti in zona. La frana, come detto, era stata provocata dal violentissimo temporale che aveva colpito le Marche, e quindi la provincia di Pesaro e Urbino, nella notte fra il 3 e il 4 maggio. Fra le persone rimaste isolate, ma sempre in contatto con l’Amministrazione comunale, c’era anche la famiglia di Urs e Maja Abderhalden, che hanno una piccola azienda agricola. Più volte il neosindaco di Urbino Maurizio Gambini si era recato di persona sul posto per verificare la situazione, col Comune che aveva seguito il problema fin dai primi giorni. La scorsa settimana l’intervento risolutivo, anche se la zona è tenuta sotto stretta osservazione, vista la particolare conformazione dell’area.

Interventi anche sulle Miniera–Montecalende e Pallino–Trasanni. Via Molinaccio non è l’unica area critica su cui l’Amministrazione comunale sta intervenendo. In queste ore si sta infatti completando la rimozione della frana lungo la strada Miniera–Montecalende. Presto sarà fatto altrettando in località Ca’ Lagnello, con dei lavori di ripristino lungo la strada di collegamento Pallino-Trasanni. Sperando che non si verifichino più ondate di perturbazioni come quella dello scorso maggio, il fatto che il Comune lavori alacremente per il ripristino delle strade del proprio territorio comunale non può che essere salutato positivamente. Sia dalla popolazione residente nella zona che da tutta la cittadinanza della città di Urbino.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>