Vaffa…Krul, Roberto De Juliis come l’olandese Cillessen: “Sono diventato famoso 18 anni dopo”

di 

8 luglio 2014

Un giovanissimo Roberto De Juliis appena arrivato a Pesaro

Un giovanissimo Roberto De Juliis appena arrivato a Pesaro

PESARO – Ma vaffa Krul. Non l’hanno detto solo quelli del Costarica, che sul più bello si sono trovati davanti il pararigori olandese pescato da Van Gaal in panchina all’ultimo minuto utile. Ma vaffa Krul, o qualcosa di molto simile, 18 anni fa lo aveva urlato anche Roberto De Juliis a mister Jaconi. E lo aveva fatto per 70 metri, la distanza che l’allora portiere del Castel di Sangro, poi diventato portierone della Vis (vincendo uno storico campionato di C2) e pesarese d’adozione, dovette sorbirsi, 114′ della finale playoff valevole la promozione in Serie B. Come racconta il Carlino oggi in edicola: erano le 19.37 del 22 giugno 1996 quando lo stadio Zaccheria di Foggia osservò, incredulo, quella mossa, ripetuta l’altro giorno da Van Gaal con Cillessen e, appunto, Krul. Ultimo minuto, ultima sostituzione possibile: fuori il portiere titolare, dentro la riserva. Per sparigliare le carte di una partita stregata.

Portò bene anche allora con Spinosa, vice senza presenze del titolarissimo De Juliis, che deviò sopra la traversa il rigore decisivo all’ascolano Milana. «Domenica mi ha telefonato Jaconi — ha commentato De Juliis, oggi 42 anni (allora ne aveva 24), ancora giocatore con la maglia del Pesaro Calcio ma con la speranza di essere ingaggiato come allenatore dei portieri di qualche settore giovanile  —. Gli ho detto: mister, mi ha fatto diventare famoso 18 anni dopo. Jaconi mi ha risposto che tutti quegli insulti gli hanno allungato la carriera.. Di Olanda-Costarica avevo visto solo il primo tempo. Il giorno dopo, alle 6 di mattina, prima di andare al lavoro ho acceso la tv e ho visto quel cambio. Mi sono subito detto: no, è successo come a me. Diciotto anni dopo…”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>