Rossi spera nel… setting bello. La famiglia da corsa pesarese Cecchini piazza Masbou al secondo posto in Moto 3, il tavulliese Franco Morbidelli convince in Moto 2

di 

11 luglio 2014

Non è stata la grande “legnata” del mattino a impedire a Marc Marquez di essere il più veloce nella prima giornata di libere al Sachsenring, è stato Aleix Espargaro con la sua Yamaha NGM open a segnare il miglior tempo diventando prepotentemente l’uomo del venerdì.

 

MM era caduto alla curva 1 senza riportare danni tanto che, dopo pochi minuti dal volo, è risalito sulla sua Honda rientrando in pista come se nulla fosse accaduto.

 

Nel pomeriggio, nel secondo turno di libere ma alla curva 11, grande “mina” anche per Pedrosa: cambio tuta e di nuovo in pista pure lui.

Bel turno di prove il secondo, combattuto con Marquez che si piazza dietro a Espargarò e davanti a un convincente Lorenzo distante da Aleix solo 327 millesimi.

Jorge qui è tornato combattivo: è forte sul passo e anche sul giro secco. Non si può dire lo stesso di Vale Rossi, decimo in questo turno, ma il Dottore ha un buon passo mentre latita sul giro secco però va detto che lui ha preferito, in questi 45 minuti, mettere a posto la moto per la gara invece di cercare il “tempone”.

 

Buon quarto il pilota di casa, Bradl, in sella alla Honda di Cecchinello che ha preceduto Bautista, portacolori del team GO&FUN di Gresini.

 

Primo degli italiani Andrea Iannone, sesto con la Ducati-Pramac, ottavo Dovizioso che ha preceduto Pedrosa, in difficoltà dopo il botto, e Rossi come detto decimo nel turno ma sesto nella combinata: <Per domani l’importante è che sia asciutto- ha detto Vale- e sarà importante classificarsi tra i primi cinque per partire davanti>.

 

 

MOTO 3

 

Davanti a tutti, nel secondo turno, Miller ma da registrare la grande prestazione di Masbou in sella alla Honda del team pesarese Ongetta-Rivacold di Giancarlo e Mirko Cecchini. Una bella soddisfazione per la famiglia pesarese da corsa che oggi aveva in pista la Honda più veloce di tutti.

 

Buon quinto il ritrovato Antonelli per la gioia del suo capotecnico Stefano Riminucci di Urbania, 10ecimo Fenati, 13esimo Bastianini che al mattino ha assaggiato l’asfalto.

 

Buon 14esimo tempo per Locatelli del team Italia della Federazione Motociclistica Italiana, 18esimo il suo compagno di scuderia Ferrari, 19esimo Alex Tonucci che al mattino ha rotto un motore.

 

MOTO 2

 

Franco Morbidelli

Franco Morbidelli

Il tavulliese Franco Morbidelli il circuito del Sachsenring non lo aveva mai visto, ma dopo un primo turno passato a prendere le misure al tracciato nel secondo ha spalancato il gas entrando di prepotenza nella top ten a metà libere per poi chiudere al 17esimo posto.

 

Il più veloce è stato il finlandese Kallio, primo degli italiani Simone Corsi, quarto nel turno ma terzo nella combinata, ottavo de Angelis 11esimo Pasini e una bravo al marchigiano lorenzo Baldassarre 16esimo nella combinata.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>