Area ex Amga e scuola Rodari, gli ultimi sviluppi tra polemiche e richieste

di 

15 luglio 2014

PROCESSO EX AMGA, RINVIO AL 20 NOVEMBRE

Aperto e chiuso, con rinvio al 20 novembre, il processo per  l’ex Amga. Quindici imputati: tutti con l’accusa di smaltimento illegale di rifiuti tossici. Comune e Provincia si sono costituiti parte civile. Secondo le testimonianze dei residenti in diverse abitazioni costruite su quell’area e nell’area attigua, dai garage sale un liquido rosso, nelle fughe delle piastrelle, e si continuano a percepire odori di imprecisata provenienza. Chiaro, come sempre, il coro: serve subito una bonifica.

RODARI, PARTITI I LAVORI AL TETTO

Intanto sono partiti i lavori al tetto della scuola elementare Rodari di via Recchi. Non sono mancate, a riguardo, le polemiche da parte dell’opposizione comunale che prima avrebbe voluto accertare le responsabilità: la scuola,  chiusa lo ricordiamo con un’ordinanza a fine maggio per le esalazioni da presenza di stirene rimasto nella guaina e nel massetto.  Difficile che i lavori vengano completati entro il 15 settembre. Possibile che gli studenti di via Recchi vengano trasferiti, almeno all’inizio dell’anno scolastico, nella parrocchia San Carlo. Il capogruppo di Siamo Pesaro Roberta Crescentini ha spiegato: “Non ci sembra corretta l’assegnazione dei lavori alla stessa ditta che ha causato il danno. Questa fretta ci sembra dettata da interessi aziendali”.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>