Colpo Alma: presa la punta Niccolò Gucci

di 

15 luglio 2014

Niccolò Gucci

Niccolò Gucci

FANO – Il Fano ha una nuova punta. Si chiama Niccolò Gucci ed è reduce da 14 reti in 20 partite con la Correggese. Classe anagrafica 1990, in tutto ha un curriculum pallonaro che fa rima con più di 150 presenze tra D e Seconda divisione, condite da 60 reti. Si tratta di un grande colpo di mercato, chiuso dal direttore sportivo Roberto Canestrari con grande maestria.

Chi è Niccolò Gucci. Iniziata la carriera nelle giovanili dell’Olympia Firenze, ha finito il percorso di crescita al Figline. Nel 2008 è passato alla Fortis Juventus in serie D, mentre dal 2009 fino al 2011 ha vestito la casacca dello Scandicci, andando a segno 24 volte. Nel campionato successivo arriva il salto nei pro in Seconda divisione, con il Perugia, finendo l’annata con il Borgo a Buggiano sempre in Seconda Divisione. Nel 2012 è stato acquistato dall’ambiziosa Pistoiese dove si è distinto per le 16 reti messe a referto. In quest’ultimo anno si è diviso fra Poggibonsi e Coreggese.

Contentezza. “Ho scelto Fano perché è una piazza affascinante – le prime parole in granata di Gucci – Poi sono curioso di cimentarmi in un girone per me nuovo e molto competitivo. Il direttore sportivo Canestrari e il mister Alessandrini mi hanno trasmesso la loro stima, facendomi sentire importante, e questo ha pesato. Sento questa responsabilità e farò di tutto per ripagare questa fiducia nei miei confronti. Che giocatore sono? Sono abituato a ricoprire tutti i ruoli del fronte offensivo… deciderà il mister dove impiegarmi. A me piace attaccare la profondità e andare negli spazi, stando sempre vicino all’area di rigore”.

Soddisfazione. Claudio Gabellini, il presidente dell’Alma Juventus Fano, esprime la sua gratificazione per l’esito positivo della trattativa: “Contenti di Gucci. La dirigenza ha accettato di fare uno sforzo economico per soddisfare le richieste del giocatore con l’obiettivo di allestire una rosa altamente competitiva che sia in grado di regalarci delle belle soddisfazioni. Il nostro team tecnico sta comunque lavorando per individuare altri elementi che possano fare la differenza”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>