Delvecchio, Aguzzi e Cucuzza: “Aset spa e Aset holdig si svendono? Passa la linea Carnaroli?”. Fanesi: “Aset totalmente pubblica e autonoma, sì alla fusione”

di 

15 luglio 2014

FANO – “Aset spa e Aset holding si svendono a Marche Multiservizi-Hera? La vicenda non è stata chiarita e neppure dichiarata dalla maggioranza di sinistra che guida con il Sindaco Seri la città e le nostre società pubbliche di servizi”. Così intervengono Cucuzza (FI), Delvecchio (Insieme per Fano-Udc) e Aguzzi (LTF).

“Nel Consiglio Comunale di lunedì 14 luglio  – continuano – è stata bocciata, votata contro dalla maggioranza la mozione, presentata dai gruppi consiliari di Cucuzza FI – Aguzzi LTF – Delvecchio Insieme per Fano-UDC, che impegnava la giunta di sinistra Seri a mantenere pubbliche ed autonome e a non cedere le due società comunali né integralmente né parzialmente a Marche Multiservizi o ad altro soggetto pubblico/privato e a concludere quanto prima la fusione che consentirà di ottimizzare i costi rivisitando le strutture organizzative delle due società e al contempo di migliorare i servizi.

Mentre è stata approvata la mozione della maggioranza che non ha voluto citare nè specificare di non avere l’intenzione vendere le nostre Aset a marche Multiservizi. Un atto approvato dal Consiglio Comunale che ancora una volta non chiarisce chi comanda su questa partita”.

“Il timore – chiudono i tre esponente dell’opposizione, ex amministratori –  è che passi la linea dettata da Carnaroli e dai vertici del PD Provinciale, Regionale e Nazionale, ovvero l’annessione a Pesaro delle nostre società, per questo motivo l’attenzione rimarrà alta nell’interesse dei cittadini Fanesi e del nostro territorio”.

ASET TOTALMENTE PUBBLICA ED AUTONOMA, SI’ ALLA FUSIONE

Sul tema interviene Cristian Fanesi a nome del gruppo PD in Consiglio Comunale a Fano

 

Il partito democratico di FANO dichiara ancora una volta che si dovrà procedere alla fusione tra ASET SPA e ASET HOLDING. La nuova azienda dovrà essere totalmente pubblica ed autonoma senza alcuna cessione, anche parziale, a privati.

 

Il PD e il centro sinistra hanno discusso ed approvato (con l’astensione di Giancarlo D’Anna) la mozione allegata presentata da tutti i partiti che compongono la coalizione che sostiene il Sindaco Massimo Seri.

 

L’abbiamo fatto con parole chiare ed inequivocabili già usate in campagna elettorale. Nel proseguo del percorso di fusione ci confronteremo sia con i dipendenti sia con i Comuni soci. Lo faremo responsabilizzandoli e coinvolgendoli in un percorso che dovrà portare ad una razionalizzazione dei costi ed a un contenimento delle tariffe ai cittadini-utenti.

 

Con rammarico osserviamo infine che l’opposizione, composta proprio da coloro i quali non sono riusciti a portare a termine l’operazione fusione nonostante abbiano governato la città con ampissima maggioranza fino a 20 giorni fa, oggi mistificano e cercano di far passare un messaggio completamente fuorviante.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>