Rocca Costanza strapiena per “Pink Floyd, la storia, la leggenda”. E martedì si replica a Fano

di 

19 luglio 2014

Rocca Costanza strapiena per la serata dedicata ai Pink Floyd (ph. Luigi Angelucci)

Rocca Costanza strapiena per la serata dedicata ai Pink Floyd (ph. Luigi Angelucci)

PESARO – Rocca Costanza strapiena per “Pink Floyd, la storia, la leggenda”. Per la serata dedicata alla storia del mitico gruppo inglese i biglietti erano terminati da una settimana. Tante, tantissime, le richieste per uno spettacolo multimediale complesso che vedeva sul palco – oltre all’Orchestra Sinfonica Rossini e alla tribute band anconetana DNA – tre voci recitanti e le immagini salienti degli avvenimenti della storia del Novecento oltre a quelle dei Pink Floyd.

Una serata, inserita come apertura del cartellone I Concerti di Xanitalia, che ha raccontato dalle origini della band di Roger Waters e compagni (nel 1965) e tutto ciò che nel mondo accadeva in quegli anni, fino ai giorni nostri.

Un affascinante percorso scandito dai testi di Claudio Salvi (che ha ideato lo spettacolo), e dalle voci di Fabrizio Bartolucci e Marco Florio che hanno introdotto le più belle pagine della musica dei Floyd. In scaletta i maggiori successi hanno accompagnato le vicende dell’umanità e quelle della band in un crescendo di emozioni.

Orchestra sinfonica Rossini e i Dna per la serata "Pink Floyd, la storia, la leggenda (ph. Luigi Angelucci)

Orchestra sinfonica Rossini e i Dna per la serata “Pink Floyd, la storia, la leggenda (ph. Luigi Angelucci)

Sul palco i protagonisti sono stati l’Orchestra Sinfonica Gioachino Rossini di Pesaro guidata dal maestro  Roberto Molinelli che ha anche scritto gli arrangiamenti dei 12 brani in programma e la cover band DNA, una delle migliori formazioni in Italia specializzata nella riproposizione dei brani dei Pink Floyd. Guidati dai chitarristi Paolo Fiorini e David Mancinelli, i DNA assieme all’Orchestra Sinfonica Rossini e all’abile bacchetta di Molinelli hanno saputo ricreare la magia e le atmosfere dei concerti dei Pink Floyd. Tanti, tantissimi applausi a Daniela Canova, corista del gruppo e strepitosa interprete dell’impervia The Great Gig in the Sky.

In programma da Shine on your crazy diamond a The great gig in the Sky e Money; da Wish you were here a Learning to fly; da High Hopes a Confortably numb; da Speake to meBreath-Time a Run Like Hell. Oltre due ore di grandi emozioni e musica. Alla fine pubblico in piedi, standing ovation e richiestissimo bis con Shine on your crazy diamond.

E martedì 29 luglio lo spettacolo sarà riproposto all’Arena Bcc di Fano.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>