Acqua più trasparente: a Fermignano 503 firme per la petizione dei pentastellati

di 

22 luglio 2014

La petizione sull'acqua di Fermignano in Movimento

La petizione sull’acqua di Fermignano in Movimento

FERMIGNANO – Cinquecentotre. Questo il numero di firme, raccolte solamente in tre settimane, da Fermignano in Movimento sulla questione acqua. I grillini lanieri chiedono controlli più serrati, maggiore trasparenza sui dati e la valutazione di fonti alternative di approvvigionamento gestite direttamente dal Comune.

Contentezza pentastellata. “Siamo particolarmente felici di questo ampio successo – scrivono dopo il successo della petizione – anche tra persone con differenti idee politiche. E’ il segno inequivocabile che siamo riusciti a raggiungere lo scopo di proporre qualcosa per il bene di tutti i fermignanesi, a prescindere dallo schieramento politico. Ieri ci siamo recati in Comune per consegnare ufficialmente le firme raccolte con allegata una lettera di presentazione indirizzata a sindaco, giunta e a tutti i consiglieri. Speriamo che l’argomento sia inserito al più presto all’ordine del giorno e discusso in Consiglio comunale”.

Esposto ok. Fermignano in Movimento informa che sarebbero positive le notizie relativamente all’esposto presentato in Procura: “Notizie informali dicono che l’indagine è stata avviata. Siamo fiduciosi nelle istituzioni e attendiamo sviluppi nelle indagini”.

503 grazie. I pentastellati fermignanesi ringraziano coloro che hanno reso possibile questa battaglia, a cominciare da Peppe Dini ed Ileana Bego, “che con i loro preziosi suggerimenti ci hanno aiutati nella stesura del testo della mozione d’iniziativa popolare”. “Ringraziamo anche Eugenio Gulini – continuano – che ha riportato molto fedelmente la nostra iniziativa sulla stampa locale. Infine ringraziamo i cittadini fermignanesi (e non solo) che si sono mostrati molto sensibili a questo tema. In attesa di una risposta del Comune, i nostri sforzi saranno indirizzati a informare sugli esiti delle iniziative e di continuare a tenere alta l’attenzione su questo tema, anche in questo periodo di vacanze”.

Per leggere la petizione clicca qui.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>