Carpegna: è boom di presenze per Re Prosciutto

di 

22 luglio 2014

CARPEGNA – Superate le 15mila presenze in 3 giorni per celebrare il re della cucina del Montefeltro: il prosciutto dop di Carpegna.

Da venerdì a domenica tantissimi gli eventi che si sonno succeduti tra musica, spettacoli, cooking show, buona cucina e lui, il protagonista, dopo il prosciutto si sa, Chef Rubio.

Domenica giornata clou della manifestazione con la sfida davanti palazzo dei Principi tra i ristoratori del territorio, tra i giurati chef Rubio. Nessun vincitore, tutti pari merito nella sfida tra i piatti cavallo di battaglia realizzati con i prodotti del territorio.

Terminata la gara chef Rubio si mette ai fornelli, chiama due assistenti d’eccezione tra il pubblico e con la sua verve ci propone un piatto veramente interessante: ceci di San Sisto con bocconcini di fegato avvolti al crudo, crispy, di Carpegna d.o.p. . Acclamato dalla folla lo chef di “Unti e Bisunti” si è gettato in una mare di smartphone per scattare selfie e firmare autografi.

Il protagonista indiscusso è stato lui, sua maestà il prosciutto nelle versioni “San Leo “ , “La Ghianda” e “Montefeltro”, in vendita speciale presso lo spaccio aperto per l’occasione e da gustare con il fragrante “Crostolo” di Carpegna, la cui ricetta è segretissima e si tramandata da generazioni, ma come specifica la signora Maria, “ il nostro Crostolo non è una Crescia o il Crostolo che si mangia nell’alto Montefeltro, tanto meno una piadina è un prodotto nostro, unico“. Il prosciutto si è poi apprezzato con gli spiedini di frutta, con gli gnocchi, in gustosi finger food e in abbinamento ai formaggi del territorio di Cau e Spada.

E da bere? I vini del Conventino di Monteciccardo e la birra artigianale Angeloni. Grande la soddisfazione del presidente della ProLoco di Carpegna, Luca Agostini che ricorda la possibilità di visitare il prosciuttificio e il Palazzo dei Principi, e naturalmente, di tenere sott’occhio il sito della Pro loco per tutti i prossimi eventi estivi (www.carpegnaturismo.it).

Musica, dal liscio alle giovani band, artisti di strada, ballerini e un piccolo mercato. Non sono mancati, come da tradizione gli 85 metri di panino, e la motoprosciuttata della domenica mattina.

Novità 2014 il concorso fotografico, vincitore lo scatto di Massimo Foglietta.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>