“Il tempio della Fortuna profanato”: la denuncia di Noi Giovani Fano che invocano cura e rispetto per le radici

di 

22 luglio 2014

Noi Giovani

FANO – Quando un cittadino fanese racconta Fano al forestiero incuriosito, la prima cosa che probabilmente pensa di dire è che questo nostro spicchio di paradiso, circondato da romantici colli affacciati sul mare, è romano. La nostra città condensa le bellezze che accomunano e caratterizzano l’intero stivale: i paesaggi, i colori, la tradizione, i sapori, la storia dell’antica Roma e non solo. Tuttavia, paradigma ed emblema di un paese del quale è degna figlia, anche la nostra non sempre ridente cittadina viene per distrazione offesa, il nostro “piccolo tempio della fortuna” viene a volte profanato: talvolta per incuria, talvolta per mancanza di fondi e di possibilità materiali, talvolta per banale ignoranza. Questo accade quando un cittadino passa davanti ad un giardinetto o ad un sito di rilievo archeologico o architettonico e magari butta un mozzicone di sigaretta o una cartaccia; succede quando si permette che rimangano siringhe e materiali di ogni genere attorno ai cespugli, già trascurati, che circondano i monumenti; succede quando il ragazzo o la ragazza che vuole esprimere il proprio amore lo fa imbrattando con la bomboletta spray un’intera parete appartenente alle mura romane; succede purtroppo anche quando chi, pur dovendo mostrare una maggiore sensibilità e attenzione rispetto al ragazzino innamorato che scambia il muro per una lavagna su cui lasciare un romantico messaggio, non si fa scrupolo di deturpare importanti scorci e vedute di mura antiche e costruisce laddove si dovrebbe solo conservare la memoria di un prezioso passato. Tutti queste sono attitudini che, tuttavia, possiamo riuscire insieme, come comunità, ad arginare, attraverso una serrata attività di sensibilizzazione, una maggior conoscenza del nostro patrimonio storico e culturale e attraverso un’attenzione costante e scrupolosa. Ed è per questo motivo che anche i ragazzi di Noi Giovani si stanno impegnando e s’impegneranno sempre attivamente per contribuire alla rivalutazione dell’eredità fanese, dando forma concreta a un messaggio di rispetto e amore per le radici della città.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>