Nuova Vis, Leonardi: “Per gli altri le figurine, per noi i giovani del territorio”. E Arceci “svela” gli altri sponsor

di 

23 luglio 2014

Cin cin Vis

Cin cin Vis

PESARO – “Se al Mondiale giocava gente del ’95, perché stupirsi se in serie D facciamo giocare i ventenni?”. Parole pronunciate oggi da Leandro Leonardi, a margine del primo giorno di scuola vissino. Dopo la consegna del materiale tecnico allo stadio, prima dell’allenamento pomeridiano, la giovanissima rosa biancorossa si è ritrovata a pranzo all’hotel Flaminio, assieme a dirigenti e tecnici, istituzioni, sponsor e rappresentanti della stampa.

Orgoglio vissino. “Quando sono tornato nella mia Pesaro, il sogno era quello di non vedere più ragazzini alla stazione, in partenza con borsoni di squadre di altre città – ha continuato Leonardi – Il fatto che ieri due ragazzini di 14 e 15 anni, Matteo Polidori e Andrea Bonci, abbiamo deciso di tornare alla Vis dopo tre stagioni al Rimini mi riempie di orgoglio. Iniziamo un’altra avventura con una squadra giovanissima in cui riponiamo grande fiducia. Ai ragazzi dico di non ascoltare le sirene che arrivano da più parti. I campionati non si vincono con i nomi, collezionando le figurine Panini. La forchetta è ampia. Dipende da noi se indirizzarla verso l’alto o verso il basso”.

Mister giovane tra i giovani. Matteo Possanzini, 31 anni da Loreto, è l’allenatore rampante scelto dalla dirigenza vissina per sostituire Magi. “Se anni fa non mi avessero dato fiducia nonostante la giovane età, oggi non sarei qua – ha detto emozionato il nuovo tecnico biancorosso, che è fratello di quel Davide che ha bucato per anni le reti dei professionisti – Gruppo, lavoro e consapevolezza possono fare la differenza”.

Baronciani con Ricci e Possanzini

Baronciani con Ricci e Possanzini

Il main sponsor. “Per il quinto anno sono qui a sostenere la Vis – le parole di Paolo Baronciani, il signor Diba, che vestirà per un’altra stagione ancora i panni del main sponsor – Viviamo un periodo difficilissimo, ma sostenere la società di calcio è un piacere”.

Amministratori presenti. Con Franco Arceci con tanto di fogliettino in mano, contenente il numero di sponsor assoldati dall’amministrazione per arrotondare il budget, c’era il sindaco di Pesaro Matteo Ricci, che ha ricordato i suoi trascorsi alla Vis: “Ho indegnamente vestito la maglia biancorossa. Questo per dire che sono legatissimo alla squadra della mia città. Linea giovane? Non c’è altro modo per far calcio. Agli imprenditori dico che investire sullo sport è investire sul futuro della nostra città, mentre a tifosi e dirigenti ribadisco l’impegno massimo delle istituzioni anche per la ristrutturazione dello stadio”.

Giovanni Dominici parla ai compagni

Giovanni Dominici parla ai compagni

Chiusura per il presidente Claudio Pandolfi, per il giovane-vecchio Giovanni Dominici e per il neoacquisto Marco Granaiola, i quali hanno promesso massimo impegno e dedizione alla causa. Questo prima di spostarsi al Benelli per l’allenamento, anche se la preparazione proseguirà da domani a Villa Ceccolini.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>