Fano Jazz by The Sea, sabato Irit Dekel fa sognare la Corte Malatestiana

di 

25 luglio 2014

FANO – Con il concerto di Irit Dekel la XXII edizione di Fano Jazz By The Sea entra nel vivo della sua programmazione: la cantante israeliana si esibisce sabato 26 luglio alla Corte Malatestiana (ore 21,15; biglietto posto unico 15 Euro, ridotto 10 Euro), non quindi al Pala J della Marina dei Cesari come inizialmente previsto. Alla sua prima apparizione italiana, Irit Dekel si presenta a Fano alla guida di un quintetto comprendente Eldad Zitrin (tastiere, fisarmonica), Idan Armoni (chitarra e saz), Adi Har Zvi (basso elettrico, contrabbasso), Elad Cohen-Bonen (batteria, percussioni). In caso di maltempo il concerto si terrà al Teatro della Fortuna.

Irit Dekel

Irit Dekel

Attrice e cantante, Irit Dekel ha esordito di recente con l’album Last of Songs, frutto dell’incontro col musicista e produttore Eldad Zitrin, divenuto il suo principale partner artistico. Nel disco, Irit Dekel affronta un repertorio variegato che getta un ponte ideale fra la struggente poesia di Billie Holiday e l’elettronica dei francesi Air. Il risultato è un raffinato collage di jazz, folk e pop: nessuna delle canzoni di Irit Dekel è uguale all’altra, ma in tutte si coglie un tocco di sensualità che le rende particolarmente seducenti. “Testo e musica hanno per me pari importanza: sul palcoscenico non c’è quindi frattura fra il mio essere cantante e attrice”, dice la stessa artista israeliana, “E quando canto degli standard li affronto a modo mio, rivestendoli di un manto colorato anche di pop e musica etnica”. Sulla drammatica situazione in Medio Oriente dichiara: “Spero che presto arrivi la pace. Specialmente quella pace profonda che deve annidarsi in ogni essere umano”.

Domenica 27 Fano Jazz By The Sea si trasferirà ad Acqualagna per l’ormai consueto appuntamento ad ingresso gratuito tra i prati e i boschi della Golena del Furlo: ne sarà protagonista la spettacolare band di una delle icone della musica funk, il trombonista Fred Wesley, già assiduo partner di James Brown. Per l’occasione, grazie alla collaborazione con Itineris e Alberghi Consorziati, sarà in funzione un servizio bus navetta da e per la Golena del Furlo, con partenza dalla Marina dei Cesari alle 18,45 (biglietto andata e ritorno 5 Euro, per prenotazioni 328 1886649).

Da lunedì 28 si tornerà alla Corte Malatestiana, iniziando con il concerto del trio formato dal pianista Danilo Rea, dal violoncellista Paolo Damiani e dallo specialista in alchimie elettroniche Martux_m. Una performance nel solco della commistione fra sonorità acustiche e tecnologiche.

Tutta all’insegna dell’intramontabile sound dell’organo Hammond si preannuncia la serata di martedì 29, con in apertura i Log 2, apprezzata band pesarese, e di seguito gli Oblivion Express di una autentica leggenda della mitica tastiera, Brian Auger. Il celebre musicista inglese avrà al suo fianco, fra gli altri, il cantante Alex Ligertwood, ex collaboratore di Carlos Santana e di altre rock star.

Per gli ultimi due appuntamenti della XXII edizione di Fano Jazz By The Sea sono annunciati altrettanti graditi ritorni: mercoledì 30 il festival ospiterà per la terza volta nella sua storia il bassista Richard Bona, artefice di un sempre coinvolgente mix fra jazz e Africa, mentre domenica 3 agosto tornerà sul palcoscenico della Corte Malatestiana, dopo il successo dello scorso anno, Fabrizio Bosso. Il trombettista torinese, annoverabile tra i beniamini del pubblico fanese, si esibirà stavolta in coppia con il pianista Julian Mazzariello, ponendo il sigillo finale a Fano Jazz By The Sea 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>