Formula Uno, qualifiche GP Ungheria fuoco e fiamme delle Mercedes

di 

26 luglio 2014

Fuoco e fiamme in Ungheria

Fuoco e fiamme in Ungheria

La Mercedes infiamma in tutti i sensi le qualifiche del G. P. di Ungheria, Rosberg conquista la sesta pole stagionale “bruciando” Vettel, tornato ai suoi standard,dimostrando che sui circuiti dove conta ancora il manico, lui quattro titoli mondiali non gli ha vinti a caso. Abbiamo detto fuoco e fiamme della Mercedes, la fiamma è quella di Rosberg, il fuoco è quello di uno sfortunato Hamilton, dominatore fin qui del week-end, il “colored” della Stella d’argento, ha visto andare a fuoco impotente la sua W05 al secondo giro della Q1. Lewis partirà ultimo e su un circuito come l’ Hungaroring dove sorpassare è difficile vedremo cosa potrà fare per non perdere di vista il compagno di squadra Rosberg,che ha un’occasione d’oro per mettere un’ ipoteca pesante sul Mondiale. Buona come accade da alcune gare la prestazione della Williams ed in particolare del giovane Bottas terzo, il finlandese con il suo talento potrà senz’altro inserirsi nella lotta per il podio e chissà…Disastro Ferrari,salvato parzialmente da un Alonso sempre sopra le righe che conquista un buon 5° posto, anche se paga più di un secondo alla pole. Indefinibile senza essere volgari il comportamento del box di Raikkonen, tenuto inspiegabilmente fermo per salvaguardare non si sa cosa ed eliminato già in Q1 dalla Marussia di Bianchi. Fossero la Mercedes,in Ferrari potrebbero permettersi di correre con una sola macchina, ma dato che al momento c’è da salvaguardare un deludente e misero 4° posto nel costruttori e per farlo di macchine forse ne servirebbero tre, visto l’andamento, un errore come quello di oggi conferma lo stato di confusione che regna nel box Ferrari. Morale Kimi partirà 17°, con la sola speranza,visto le difficoltà di superare, di poter contare su una strategia per puntare almeno alla zona “bassa” dei punti. Completano la top ten Ricciardo 4°, Massa 6°, Button 7°, Vergne 8°, Hulkenberg 9° e Magnussen 10°, autore di una spettacolare uscita di pista ad inizio Q 3 a causa di alcune gocce di pioggia cadute improvvisamente e che hanno creato un po’ di apprensione, quando i top ten si stavano giocando la pole.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>