Design in casa: pezzi d’autore

di 

29 luglio 2014

Quando si tratta di arredare la propria casa, stile e design sono davvero al centro dell’attenzione e la scelta deve essere piuttosto accurata, dal momento che ogni pezzo è in grado di cambiare in maniera drastica il mood e l’aspetto di un ambiente. Ovviamente, se siete dei veri appassionati di oggetti e mobili di design, l’ambiente che più si addice al vostro stile di vita è un loft total white, un unico spazio aperto, da modellare e modificare a seconda dei vostri gusti, e che permetta di mettere in risalto i pezzi d’autore con cui lo arricchirete, che diventeranno così i veri protagonisti dell’ambiente.

Castiglioni

Castiglioni

Ovviamente, questo non significa che un pezzo d’autore non sia adeguato anche a case e ambienti con altre forme, al contrario. Qualsiasi proprietà immobiliare può essere valorizzata da un pezzo unico, moltissimi dei quali sono disponibili anche online su siti specializzati dedicati proprio al design per la casa, con probabilità di sconti anche piuttosto consistenti. Ovviamente, le opere più belle e di valore sono anche le più classiche, quelle che hanno rivoluzionato in maniera considerevole l’arredamento di ogni casa e che hanno fatto la storia di quel pezzo d’arredamento.
Prendiamo ad esempio il grandissimo architetto e designer Achille Castiglioni, nato nel 1918 e vero e proprio rivoluzionario del campo dell’architettura e del design. Dedicatosi infatti allo studio e alla sperimentazione di nuove forme, nuovi equilibri e nuovi accostamenti di materiali, Castiglioni è stato più volte premiato con il Compasso d’Oro per le sue opere visionarie, alcune delle quali anche esposte in alcuni dei più importanti musei del mondo, tra cui il MoMA di New York.
Sua è la famosa lampada Snoopy, elegante accostamento tra cristallo e marmo, ma anche Arco, ideata nel 1962, rinomata in tutto il mondo e composta da 3 volumi, una base di marmo, un arco regolabile in acciaio e la lampada, di forma semisferica, sempre in acciaio: un tripudio di eleganza e innovazione.
I pezzi della coppia Charles Eames e Ray Kaiser non sono affatto da meno. Coppia, nel lavoro e nella vita, made in USA, i loro prodotti di design sono assolutamente visionari, diventando tra i più influenti del XX secolo. I loro mobili sono famosi per i materiali, molti realizzati in legno multistrato curvato, e per le linee, molto creative e giocose e oggi esposte anche loro in alcuni tra i più importanti musei internazionali. Le loro collezioni americane sono distribuite da Herman Miller, Inc., mentre quelle europee portano il marchio della famosa casa di design Vitra.

 

Wassily

Wassily

E ancora, per continuare sulla scia del grande design d’autore, Eero Saarinen continua ad arredare con stile ed innovazione le case di tutto il mondo, con la sua famosissima, oltre che elegantissima e minimalista linea Tulip, disegnata nel 1956, di cui sedie e tavolini sono un vero cavallo di battaglia e che ben si abbina con uno stile optical, dalle linee semplici e minimaliste. Ad annoverare Saarinen tra i suoi più grandi designer è la celeberrima Knoll, manifattura di design che produce articoli di arredamento dal 1938 e che oggi è una vera leader del settore.
Un altro grande classico di questa manifattura è la Wassily Chair, firmata Marcel Breuer, in geometrie di pelle stese su una struttura d’acciaio, futuristica ed elegante, molto utilizzata negli uffici. La Knoll detiene anche i diritti del design della poltrona Barcelona del famoso designer tedesco Mies van der Rohe, fautore dell’ormai storico motto “Less is more!”, il meno è il più, e che viene ricordato come maestro del Movimento Moderno insieme agli altrettanto storici colleghi Le Corbusier, Walter Gropius, Frank Lloyd Wright e Alvar Aalto, anche loro autori di alcuni tra i più belli, eleganti e famosi pezzi di arredamento e design per la casa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>