Ricci taglia i dirigenti e “ricuce” la stagione estiva con… #forzasole. Da 18 a 11 figure di vertice: risparmio di 250mila euro all’anno.

di 

29 luglio 2014

PESARO – Matteo Ricci marca il nuovo corso raddoppiando gli hashtag (#RiorganizzaPesaro e #RipartiPesaro) e, con una doppia operazione, lega «riorganizzazione della macchina comunale, efficienza, risparmio e turismo». Parole d’ordine che si incrociano, nella sintesi del sindaco: «In giunta abbiamo approvato la prima parte del riassetto comunale. Vogliamo un ente più veloce, più snello, meno costoso, meno burocratico. Siamo partiti dal vertice: passeremo da 18 a 11 dirigenti. Un taglio sensibile». Le conseguenze: «Risparmiamo 250mila euro all’anno. Sul totale della legislatura, il totale è di un milione e 250mila euro. Non è poco. Una scelta radicale, che sposa uno snellimento forte. La riorganizzazione sarà operativa dal primo ottobre. Ma non ci fermeremo: da settembre la seconda parte del riassetto, che riguarderà posizioni organizzative, ottimizzazione e funzionalità di spazi».

Risparmio. Le risorse ottenute dal taglio dei dirigenti, annuncia il sindaco, saranno utilizzate per altro: «La mia idea è che dal 2015 dobbiamo dare un segnale importante sulle tariffe degli asili nido, per sostenere le famiglie. Ne discuteremo con il prossimo bilancio di previsione». Intanto, da qui alla fine dell’anno, «tutto quello che avremo in più dall’operazione (50mila euro, ndr) lo utilizzeremo per allungare la stagione turistica». La motivazione: «Stiamo vivendo un’estate anomala. Il maltempo impatta negativamente sul turismo e sui pesaresi». Così la giunta sceglie di ampliare la stagione estiva. Lo strumento sarà l’ordinanza del sindaco: «La volontà è allungare la stagione: obbligatoriamente fino al 30 settembre (ad oggi il termine era il 10 settembre, ndr). Facoltativamente, fino al 15 ottobre (il termine attuale era il 30 settembre, ndr). Sia per permettere agli operatori economici di poter recuperare i giorni persi, sia per permettere ai pesaresi di andare al mare. Sperando che ci sia il sole».

#forzasole. Tant’è che il sindaco invoca il terzo hashtag, ‘#forzasole': «Non solo allunghiamo la stagione ma il risparmio della riorganizzazione di quest’anno sarà indirizzato per la programmazione di attività turistiche e culturali. Che oggi finisce con la Fiera di San Nicola. Noi, invece, utilizziamo queste risorse per arrivare fino al 15 di ottobre». Le iniziative saranno condivise con i soggetti interessati, «a partire dalle rappresentanze degli operatori, che incontreremo venerdì prossimo. Siamo il primo Comune in Italia a fare un’operazione del genere. Per una città di sole, non riuscire ad andare al mare incide negativamente su tutti». Sindaco che cita la prospettiva: «La sostanza è che se prima dal 10 settembre al mare non c’era più nulla adesso, tempo permettendo, ci saranno gli ombrelloni e succederanno cose tutti i giorni». Insomma: «Il Comune allunga la stagione di un mese e fa la sua parte. I soldi li troviamo tagliando i dirigenti».

Riassetto. Sulla nuova architettura, evidenzia l’assessore Antonello Delle Noci, la scelta è andata sulla «riduzione drastica dei dirigenti. Ne avremo il 40 per cento in meno. Tutta la riorganizzazione lega 3 valori: risparmio, semplificazione e rapidità. Il Comune avrà 3 aree: Operatività (tecnica), Gestione (settore finanziario, ramo demografia e informatizzazione; risorse) e Benessere (cultura e patrimonio, politiche educative; politiche sociali). Non avremo più il direttore generale, una figura in meno che sostituiamo con 3 direttori d’area». Prosegue Delle Noci: «La semplificazione andrà di pari passo con la razionalizzazione degli uffici. Nel giro di pochi mesi avremo un Comune completamente digitale». Inciso sulla rapidità: «Nella seconda fase del riassetto diminuiremo i tempi delle procedure amministrative. E comunicheremo in modo semplice e efficace». Ai sette dirigenti a tempo indeterminato (Galdenzi, Goffi, Viggiani, Gabellini, Gioacchini, Ragnetti e Simoncelli) si aggiungeranno quattro dirigenti a tempo determinato: «Per questi ruoli – osserva Delle Noci -, abbiamo profili all’interno del Comune che sono di sicura esperienza. E hanno caratteristiche di esperienze e professionalità nei settori ragioneria, edilizia privata e suap, partecipate e fondi, patrimonio e cultura».

Stagione. L’assessore Enzo Belloni tesserà la tela della programmazione: «Ci confronteremo con i rappresentanti degli albergatori e della parte commerciale, con tutte le associazioni. In previsione abbiamo iniziative che copriranno il terzo e quarto weekend di settembre». Aggiunge: «Ad ottobre ,nel primo weekend, ci sarà la festa dei fiori. Stiamo pensando a un canale di avvicinamento tra piazza e mare». Il confronto sarà anche con la cultura, «per mettere in campo attrattive di peso sull’incoming. Ma guardiamo anche ai pesaresi che non hanno avuto la possibilità di godersi il lettino e l’ombrellone a luglio. Raccoglieremo i suggerimenti degli operatori, in primis quelli della zona mare. Senza tralasciare il ‘venerdì pesarese’ che, testeremo il 29 agosto e il 5 settembre. E nulla ci vieta di prolungarlo anche negli altri venerdì di settembre».


 

Un commento to “Ricci taglia i dirigenti e “ricuce” la stagione estiva con… #forzasole. Da 18 a 11 figure di vertice: risparmio di 250mila euro all’anno.”

  1. […] Ricci taglia i dirigenti e “ricuce” la stagione estiva con… #forzasole. Da 18 a 11… sembra essere il primo su […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>