Marcia indietro di Ucchielli e Del Bene: “Sorteggio per la rotazione della presidenza all’Unione di tutti e quattro i sindaci”

di 

31 luglio 2014

VALLEFOGLIA – Marcia indietro. Dopo le polemiche dei giorni scorsi, azionate dal tentativo di Vallefoglia di cambiare il numero dei rappresentati della maggioranza all’Unione  (con relativa diminuzione dei rappresentanti della minoranza: rispettivamente da 5 a 6 e da 2 a 1) e dal successivo “congelamento” di fatto dello stato dell’Unione stessa, i sindaci Ucchielli (Vallefoglia) e Del Bene (Monteciccardo) hanno lanciato la loro proposta: il sorteggio per la rotazione di tutti e quattro i primi cittadini dei comuni dell’Unione, in carica un anno e tre mesi ciascuno.

 

Evidentemente la rottura a cui si è arrivati con Montelabbate e Tavullia e l’inasprimento con le opposizioni di Vallefoglia e Monteciccardo stesse, ha consigliato di non procedere a un muro a muro inutile per tutti. Specialmente per Vallefoglia e specialmente ora, in un momento in cui l’Unione dovrebbe e potrebbe rappresentare un’ancora di salvezza per abbattere alcuni costi che gravano su tutti e quattro i comuni.

Il sindaco Del Bene, come consigliere più anziano, non avrebbe così convocato il primo consiglio dell’Unione “solo perché tra i sindaci – come riporta oggi il Carlino in edicola – non si era arrivati ad una sintesi”. Punti di vista. Perché ora si parla anche qui di intesa programmatica, la stessa che però aveva tirato in ballo per prima sia Montelabbate (M5S) che Tavullia (gruppo trasversale formato da un sindaco ex Pd e da un gruppo di centrodestra), che insieme avevano messo da parte ogni indicazione politica nella conferenza stampa di sabato scorso per procedere su linee concrete.   Vedremo se si riuscirà a trovare una sintesi utile anche qui. Tra le proposte, sul tavolo di Ucchielli e Del Bene, peraltro c’è anche la proposta di un unico segretario comunale per i 4 comuni (risparmio di 300 mila euro all’anno). Incontro chiarificatore in programma per la prossima settimana.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>