Ridolfi battezza la nuova Vis: il Carpi vince 4-0 ma i pesaresi reggono e trovano Brighi in difesa

di 

31 luglio 2014

CARPI – VIS PESARO 4-0

CARPI (4-1-4-1): Dossena; Boron (36’st Ferrara), Gagliolo (29′ st Boilini), Romagnoli, Pasciuti (29′ st Puttini); Porcari; Lollo (18’st Ridolfi), Bianco (15′ st Torelli), Concas, De Silvestro (12′ st Palmieri); Inglese (17’st Lasagna). All. Castori

VIS PESARO (4-3-3): Osso (4’st Francolini); E.Dominici (22′ st Romagna), Pangrazi (9′ st Bartolucci), Brighi (26′ st Rosati), G.Dominici (29′ st Mei); Vita (34′ st Tombari), Granaiola (43’st Scatassa), Filippucci (16′ st Rossoni); G.Torelli (22’st Pensalfine), Zanigni (13′ pt Sparvoli, 40′ st Ungureanu), Bugaro (34’st Bottazzo). All. Possanzini

MARCATORI: 28′ e 47′ Concas, 38′ st Romagnoli, 49’st Ridolfi

Andrea Brighi in azione

Andrea Brighi in azione

URBINO – Avete presente un deja-vu? Eccolo: Ridolfi palla al piede, incursione in area, due giocatori saltati, palla nell’angolino, gol. Gol biancorosso ma con la maglia del Carpi. La prima uscita stagionale della Vis Pesaro targata Possanzini è finita 4-0 con gol finale del talento pesarese ceduto al Carpi insieme a un Alberto Torelli che, pochi minuti prima, aveva sfiorato il gol impegnando in angolo Francolini. Tanti applausi per loro dai tifosi vissini subito molto caldi in tribuna. Certo, confronto impari, lo sapevamo: il Carpi gioca In Serie B ed è a fine preparazione (sabato tornerà in Emilia). La Vis, invece,  si allena da meno di una settimana, fa la serie D, è un cantiere aperto ma specialmente nei primi 20 minuti è piaciuta per l’idea di gioco: squadra ordinata, 4-3-3 compatto, portato sempre a giocare la palla nonostante il totem Zanigni subito fuori dopo una tremenda botta alla testa subita in un contrasto fortuito con Gagliolo (ferita in testa, solo tanta paura ma dopo l’uscita in barella si è accomodato in panchina). Al suo posto Sparvoli, attaccante in prova, vista l’indisponibilità di Rossini (in stampelle) e  De Iulis (piccolo stiramento, ne avrà per qualche giorno). Bene l’ultimo arrivato Andrea Brighi, 22 anni, fratello di Matteo e Marco, reduce da tre stagioni da titolare col Rimini, ufficialmente aggregato ai pesaresi: è piaciuto sia in difesa che nelle sue sortite in attacco (gol sfiorato in diagonale). Positivo Granaiola, in campo per quasi tutti i 90 minuti, vicino al gol su punizione, affiancato dai ’94 Vita e Filippucci. Non si poteva chiedere di più anche perché, dopo il 2-0 firmato Concas nel primo tempo (inserimento rapace su errato disimpegno di Vita e colpo volante in area da applausi), nella ripresa ci sono stati una marea di cambi (compreso l’ingresso dell’atteso Mei per la Vis, e di Ridolfi e Torelli per il Carpi). La Vis ha retto bene, nonostante la crescente pressione degli emiliani, sfociato nei gol di Romagnoli in mischia e, in zona recupero, di Ridolfi con una delle sue sgommate. La Vis riprenderà oggi pomeriggio ad allenarsi in vista della prima vera amichevole stagionale contro il San Giovanni Marignano.

Indicative le parole di mister Castori a fine partita: “Il Matelica resta la squadra più forte che abbiamo affrontato delle tre ma è impossibile fare paragoni visto che molto dipende dal lavoro che abbiamo fatto la mattina e dal tipo di preparazione che abbiamo fatto. Il Matelica mi è piaciuto in attacco e ha un portiere fortissimo. La Vis non ha sfigurato, anche se noi con questa pioggia abbiamo preferito non rischiare 6-7 giocatori. Ridolfi e Torelli? Ottimi elementi ma che però devono ancora crescere tanto per la B. Sono giovani, intanto li abbiamo conosciuti da vicino e visto all’opera. Torelli fisicamente è forse quasi pronto ma dal punto di vista tattico, dell’interpretazione della partita, deve lavorare. Resteranno con noi ancora qualche settimana, giocheranno altre amichevoli anche tornati in Emilia, poi decideremo con la società”. Intanto, in tribuna, non è passato inosservato il procuratore dei due ex talenti vissini, Donato Di Campli

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>