Biesse Spa, firmato il nuovo contratto integrativo per 1500 lavoratori

di 

1 agosto 2014

PESARO – Nel tardo pomeriggio di giovedì 31 luglio, i rappresentanti della Biesse spa assieme alle organizzazioni sindacali Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm Uil e la Rsu aziendale hanno sottoscritto il nuovo contratto integrativo aziendale.

In questo modo si può mettere la parola fine ad una trattativa durata quasi otto mesi (il contratto era scaduto a dicembre 2013) complessa e con un colpo si scena come l’interruzione del negoziato da parte dell’azienda che chiedeva oltre 100 ore di flessibilità su 18 mesi.

Prima di siglare l’accordo, la Fiom come è solita procedere, ha voluto che tutti i lavoratori si esprimessero sulla bozza illustrata nei corso delle assemblee in tutti i reparti e in tutto il gruppo. Rispettando l’esito favorevole dei dipendenti, ieri sì è giunti alla firma.

La flessibilità non è più stata presa in considerazione nella trattativa aziendale (la Fiom ricorda che moltissimi lavoratori su questo punto avevano dato mandato ai sindacati di non cedere), pertanto essa viene rimandata al Contratto collettivo nazionale dei metalmeccanici.

Le novità, rispetto al contratto scaduto sono: il rafforzamento della commissione paritetica e il premio di produttività. Il nuovo integrativo comprende la riconferma e il rafforzamento della commissione paritetica su due livelli: uno di unità produttiva e l’altro a livello aziendale. La commissione è chiamata a prendere in esame e trovare soluzioni in merito ai problemi che sorgono nelle varie unità produttive mentre la commissione di livello aziendale è composta anche dalla Rsu e dalle organizzazioni sindacali di categoria.

E’ stato ottenuta un’ ulteriore giornata di congedi parentali rispetto a quanto previsto dalla Legge Fornero e sulla previdenza l’azienda verserà al fondo pensionistico del metalmeccanici Cometa un contributo pari al 2 per cento rispetto all’1,6 per cento del vecchio contratto. Tra le novità il premio di risultato che per quest’anno è pari a 1. 430 euro, 1515 euro nel 2015 e 1585 nel 2016.

Per la Fiom è importante ricordare che i lavoratori della Biesse hanno dimostrato un forte senso di responsabilità quando l’azienda si trovava in difficoltà. Infatti l’anno scorso hanno deciso di dimezzare i rispettivi premi di risultato. Era pertanto impensabile e ingiustificato, sostiene la Fiom, chiedere altri sacrifici, dal momento che gli affari per Biesse stanno andando meglio.

Il nuovo contratto riguarda oltre 1.500 lavoratori del gruppo. Con 1500 dipendenti la Biesse rappresenta la più grande azienda metalmeccanica, specializzata nella produzione di macchine per il legno e non solo, della regione Marche.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>