La Consulta dei Giovani si presenta al territorio per potenziare la nuova rete

di 

1 agosto 2014

Riunione molto partecipata, ieri sera nella ex sede della Comunità Montana del Catria e del Nerone, indetta dalla Consulta dei Giovani dell’Ambito Sociale 3, istituita in data 6 febbraio 2014 e operativa da oltre un anno nel nostro territorio.

 

Un momento della riunione

Un momento della riunione

L’obiettivo dell’incontro era quello di presentare questo nuovo organismo sovracomunale e sovrapolitico che nasce per coinvolgere tutte le energie delle varie associazioni e gruppi di giovani del territorio in un unione di intenti condivisa e partecipata.

All’incontro erano presenti rappresentanti istituzionali dei Comuni di Acqualagna ( consigliere Fraternali e Assessore Marchetti) , Cantiano ( Consiglieri Gentilotti e Ciuferri), Serra Sant’Abbondio ( Consigliere Ciaruffoli) , Piobbico ( Consigliere Formica più presidente Proloco Pianelli) e Cagli ( Consigliere Sabbatini Patrizia) e membri di diverse Associazioni attive nel territorio: Filo di Marilena ( Frontone) e Davanti alle Quinte (Cagli).

In un tavolo rotondo, al quale erano presenti esponenti di quasi tutto il territorio, è stata presentata la nuova Consulta di Giovani formata, al momento, da Go Giovani Oggi, Idee Sport e Territorio, Comunità Acquaviva, L’Albero delle Storie e diversi ragazzi e ragazze che hanno messo in campo entusiasmo, passione e voglia di fare.

E’ stato presentato il progetto realizzato lo scorso anno che, con il macro contenitore Eventinaspettati, ha creato tre diversi eventi tra loro interconnessi: un corso di formazione sul concetto di rete con focus sulla partecipazione ai bandi europei per Conoscere, una giornata di Orienteering per Crescere e infine Cagli’s Got talent con un teatro gremito e uno show di solidarietà come non se ne erano mai visti.
Raccontato anche l’ultimo progetto “Un calcio al Pregiudizio” realizzato dalla Consulta ad Acqualagna in collaborazione con Davanti alle Quinte, Sottosopra Onluss e Cooperativa Labirinto con una partita di calcio che ha visto scendere in campo i ragazzi migranti ospiti nella struttura e giovani provenienti dai diversi Comuni.

Durante l’incontro è stato riaperto l’invito alla condivisione e alla partecipazione, con l’obiettivo di unire forze ed energie per sviluppare idee e progetti integrati, in grado di amplificare la voce dell’entroterra attraverso una rete, da alimentare giorno dopo giorno, tra tutte le realtà del territorio.

Per informazioni www.facebook.com/eventinaspettati.

 

 

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>