Stop alla pesca sportiva-ricreativa di tonno rosso

di 

1 agosto 2014

PESARO – La Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Pesaro, informa che il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali – Direzione Generale per la Pesca Marittima e l’Acquacoltura, in data 22 luglio 2014, ha emesso il Decreto (in corso di pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale) che chiude definitivamente la campagna di pesca sportiva/ricreativa del tonno rosso (specie Thunnus thynnus) per l’anno 2014.

Per tale motivo, dal 22 luglio u.s., è fatto assoluto divieto di pescare, detenere e sbarcare esemplari di tonno rosso poiché, è stata già raggiunta la quota di pesca ammissibile, destinata all’attività di pesca sportiva/ricreativa, determinata per l’Italia in 10 tonnellate complessive.

Da ciò, è scaturita la decisione del predetto Dicastero, di dover disporre la chiusura definitiva, per la corrente campagna di pesca sportiva e ricreativa di tonno rosso fermo restando che l’attività in parola, per le unità da diporto in possesso del previsto nulla-osta, potrà essere continuata con la tecnica del cosiddetto “catch and release” ovvero la cattura all’amo dell’esemplare con successivo, immediato rilascio in mare.

Si ricorda che la detenzione di tale specie ittica, comporterà, ai sensi della normativa comunitaria e nazionale in materia di pesca, una sanzione amministrativa tra i 1000 e i 3000 euro.

Si ricorda, per l’emergenza in mare, il Numero Blu 1530 della Guardia Costiera raggiungibile sia da telefono fisso che da cellulare.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>