Pesaro Rugby scopre la nuova formula della serie B a due gironi. E continua la ricerca del main sponsor

di 

4 agosto 2014

PESARO – Inizio di stagione alle porte per la Pesaro Rugby. Mentre continua la ricerca del main sponsor, la società e la sua prima squadra scoprono il nuovo girone di serie B in cui ssono stati inseriti. Pur rimanendo nel girone due come da cinque anni a questa parte, la sorpresa sta tutta nella formula. Le 12 squadre facenti parte del girone infatti sono state divise in due pool da sei squadre che si incontreranno con formula di andata e ritorno. Al termine, la prime tre classificate di ogni girone andranno a costituire un ulteriore girone a sei all’italiana con gare di andata e ritorno e le prime due accederanno ai playoff promozione. Ulteriore girone a sei invece composto dalle ultime tre di ognuna delle pool e al termine delle gare di andata e ritorno le ultime due classificate si ritroveranno in serie C1.

E’ così che Pesaro si troverà in un girone tutto emiliano romagnolo con Modena, Noceto, Reno Bologna, Romagna, con l’unica eccezione della toscana Vasari Arezzo. Nella pool 2 UR Tirreno, Livorno, Emergenti Cecina, Paganica Rugby, Civitavecchia Centumcellae e Viterbo. «Stiamo definendo la squadra e confermo che sarà un team che competere per arrivare fra le prime tre del girone e accedere così ai playoff per la serie A – spiega il presidente della Pesaro Rugby, Simone Mattioli – Certo è che questa formula azzera la possibilità di commettere errori. Il rischio è che su dieci sole partite qualche assenza di giocatori chiave o qualche infortunio possa metterti in seria difficoltà. E’ facile che con sole tre sconfitte sei fuori dai giochi». Di positivo una prima pool con trasferte non proibitive: «Di questo ringraziamo la federazione che così è andata incontro a quei territori in cui il rugby è meno diffuso e dove ci sono molti più chilometri da percorrere. Di certo la nostra pool si presenta davvero competitiva con la retrocessa Romagna, il Noceto che lo scorso anno ha lottato fino all’ultimo con noi per l’accesso ai playoff e formazioni come Modena e Arezzo che sono in netta crescita e ogni anno trovano nuove ed importanti forze dai loro importanti settori giovanili. Noi abbiamo inserito diversi giovani sin dal finale dello scorso campionato e ci auguriamo di riuscire ad inserirne altri nel corso di questa stagione».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>