Ticket più 50 euro extra: i carabinieri denunciano un medico per concussione. Si cercano altre vittime

di 

4 agosto 2014

Un uomo, affetto da cardiopatia, si è rivolto al locale poliambulatorio per ottenere la certificazione utile al rinnovo della patente di guida. Pagato il ticket previsto, effettuata la visita dallo specialista, al termine il dottore richiedeva ulteriori 50 euro. Perplesso consegnava il denaro al medico per poi chiedere la ricevuta allo sportello. L’impiegata, non ritenendo dovuto il compenso aggiuntivo, chiedeva lumi al dottore il quale infastidito rispondeva “.. manderò la fattura a casa!”.

Non convinta della correttezza della procedura, la solerte impiegata avvisava i Carabinieri di Mondavio che immediatamente appuravano l’accaduto, raccogliendo le dichiarazioni della vittima e recuperando il denaro preteso indebitamente.

Immediata e piena la collaborazione del personale dell’ASUR AREA VASTA 1 di Fano che forniva gli elenchi completi dei pazienti con profili sanitari simili alla vittima al fine di verificare eventuali comportamenti similari.

Probabilmente non si tratta di un fatto isolato. E’ verosimile che vi siano persone che abbiano subito atteggiamenti concussori e non abbiano denunciato il tutto per sudditanza psicologia o timore reverenziale verso il “camice bianco”.

Si invitano, pertanto, eventuali vittime a segnalare episodi simili al personale del Comando Stazione Carabinieri di Mondavio che sta svolgente le indagini.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>