Papa Francesco chiede ai cristiani di “essere mattoni di una Chiesa viva”

Papa Francesco alla recita dell'Angelus in piazza San Pietro

Papa Francesco alla recita dell’Angelus in piazza San Pietro

Papa Francesco continua a battere e ribattere sulla necessità di fratellanza all’interno della Chiesa, intesa come insieme di pietre vive che, messe una accanto all’altra, arrivano a fondersi in un mirabile edificio spirituale, che san Paolo nelle sue lettere aveva definito “santo e gradito a Dio”. Le tre chiavi essenziali per dimostrarsi cristiani, ovvero la capacità di chiedere permesso, scusa e dire grazie, continuano a inanellarsi nel percorso pastorale che sta tracciando il pontefice, mirato a scendere nel concreto del dettato evangelico, puntando sulla correzione fraterna e la franchezza nei rapporti tra fedeli. Durante l’Angelus del 9 novembre, come già aveva fatto nelle meditazioni feriali a Santa Marta, ha ribadito questi concetti, leggibili in versione integrale su vatican.va: “In forza del Battesimo, ogni cristiano fa parte dell’edificio di Dio (1 Corinzi 3,9), anzi diventa la Chiesa di Dio. L’edificio spirituale, la Chiesa comunità degli uomini santificati dal sangue di Cristo e dallo Spirito del Signore risorto, chiede a ciascuno di essere coerente con il dono della fede e di compiere un cammino di testimonianza cristiana. E non è facile la coerenza nella vita fra la fede e la testimonianza. Ci si dimostra cristiani con il modo di comportarsi. La Chiesa, all’origine della sua missione nel mondo, non è stata altro che una comunità costituita per confessare la fede in Gesù Cristo, una fede che opera per mezzo della carità. Anche oggi la Chiesa è chiamata ad essere nel mondo la comunità che, radicata in Cristo per mezzo del Battesimo, professa con umiltà e coraggio la fede in Lui, testimoniandola nella carità. La carità è l’espressione della fede, e la fede è il fondamento della carità“.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>