Volley Pesaro concede il bis, la Robur Tiboni cede 3 a 0, ma si va avanti e le ducali vincono 4° set e tie-break

di 

13 novembre 2014

VOLLEY PESARO – ROBUR TIBONI URBINO 3 – 0

VOLLEY PESARO: Spadoni 3 (2/2; 1 battuta vincente), Salvia 3 (1/9; 2 muri), Zannini (L: ricezioni 8, positiva 75%, perfetta 50%), Sestini 7 (4/8; 1 bv; 2 muri), Concetti 1 (1/2), Di Iulio 3 (1/2; 2 bv), Battistelli ne, Bellucci 2 (2/12. Ricezioni 10, positiva 60%, perfetta 40%), Battistoni, Bordignon 10 (8/16; 1 bv; 1 muro. Ricezioni 10, positiva 40%, perfetta 30%), Mezzasoma 11 (11/36), Babbi 10 (9/18; 1 bv. Ricezioni19, errori 2, positiva 58%, perfetta 21

%). All. Bertini.

ROBUR TIBONI: Zecchin 1 (1 bv), Agostinetto 1(0/1; 1 bv), Bruno (L: ricezioni 22, errori 2, positiva 68%, perfetta 36%), Rickey 10 (9/27; 1 muro. Ricezioni 23, errori 3, positiva 74%, perfetta 30%), Fresco 7 (6/16; 1 muro), Vujko 2 (2/3), Santini 9 (7/18; 1 bv; 1 muro. Ricezioni 16, errori 1, positiva 62%, perfetta 19%), Lestini ne, Walker 3 (3/10), Spelman 4 (4/18, Giacomel (L: ne), Leggs 5 (2/7; 3 muri). All. Micoli.

ARBITRI: Rossetti e Angeletti.

PARZIALI: 25-21; 25-18; 25-21 in 74 minuti.

NOTE: durante il riscaldamento, Monica Lestini, ex pesarese, ha riportato un infortunio alla spalla destra. Già venerdì sarà sottoposta agli accertamenti clini. Presenti esponenti delle due tifoserie, i Balusch pesaresi e i Fedelissimi urbinati.

STATISTICHE DI SQUADRA:

VOLLEY PESARO:

Battute 73, errori 10, punti 6. Ricezioni 48, errori 3, positiva 56%, perfetta 31%. Attacchi 105, errori 6, muri subiti 6, punti 39, 37%. Muri fatti 5.

ROBUR TIBONI:

Battute 60, errori 11, punti 3. Ricezioni 63, errori 6, positiva 68%, perfetta 29%. Attacchi 100, errori 11, muri subiti 5, punti 33, 33%. Muri fatti 6.

Concetti, Bordignon, Spadoni e Battistoni protagoniste contro Urbino

Concetti, Bordignon, Spadoni e Battistoni protagoniste contro Urbino

PESARO – Il Volley Pesaro concede il bis: dopo avere vinto l’amichevole al PalaMondolce di Urbino, si ripete al PalaCampanara, campo di casa, confermando che la strada della Robur Tiboni è irta di difficoltà. Peccato che i lavori in corso regalino anche un po’ di nervosismo. Leggi – ci è stato raccontato da alcuni presenti – una discussione assai accesa tra coach Micoli e il suo vice.

Pesaro è pronta, anche se ha ampi margini di crescita, perché lavora insieme da agosto e ha disputato quattro partite di campionato. L’amichevole dura 74 minuti, giusto il tempo necessario alle ragazze pesaresi di chiuderla in tre set che confermano l’eccellente momento della squadra di Matteo Bertini. Visto il poco tempo impiegato e la disponibilità del campo, si è giocato ancora e Urbino ha vinto il quarto set (16-25) e un tie-break (13-15). In questo frangente Walker ha subito un muro a uno firmato da Ilaria Battistoni, bravissima a prendere il tempo alla centrale americana.

La Robur Tiboni è apparsa in crescendo, in miglioramento rispetto all’amichevole disputata al PalaMondolce. In particolare sul muro-difesa, anche se deve crescere la gestione dell’attacco. Ma Urbino ha allestito in ritardo il gruppo, Walker è arrivata da poco, la sua intesa con la palleggiatrice Giulia Agostinetto è – logicamente – in embrione.

“E’ stato un allenamento, che prendiamo come tale – conferma Bertini –, ma è stato un ottimo allenamento. L’abbiamo iniziato con il sestetto titolare, ma dal secondo set ho iniziato a cambiare: sono entrare Martina Bordignon (in campo sia in questo che nel successivo parziale, con ottimo impatto offensivo; ndr), Sofia Spadoni (che non ha murato, ma si è fatta sentire nel terzo set; ndr). Sia Gaia Concetti che Ilaria Battistoni (protagonista – nella successiva hanno avuto il loro spazio, e ne sono contento. Ciò a dimostrazione del fatto che anche cambiando il sistema funziona e tutte trovano spazio e fanno bene. L’amichevole di oggi è un’ulteriore conferma che mi fa ben sperare per il prosieguo del campionato”.

C’è qualcosa in particolare che l’ha soddisfatta?

“Stiamo lavorando tanto sulla correlazione tra muro-difesa e contrattacco, soprattutto a muro, su cui abbiamo lavorato tecnicamente questi giorni. Si è vista qualcosa in più. E stiamo incrementando la qualità della difesa che rende più fluido il contrattacco. E contro squadre di categoria superiore si vanno a cercare altri colpi d’attacco. L’amichevole con Urbino ci ha consentito un passi avanti perché contro i muri alti bisogna variare i colpi, perché non puoi andare sempre a cercare di chiuderli. Con giocatrici alte e prestanti fisicamente, fai fatica. Devi giocare le palle alte sulle mani, che è un tena su cui stiamo lavorando (di recente ne abbiamo parlato con Bertini a proposito di Elisa Mezzasoma; ndr). Devo dire che è un colpo che stasera è riuscito bene”.

Auguri a Monica Lestini, infortunatasi durante il riscaldamento

Auguri a Monica Lestini, infortunatasi durante il riscaldamento

E Urbino? Pensa alla gara gara di domenica con l’Imoco Conegliano reduce dalla sconfitta casalinga (2-3) con l’Unendo Yamamay Busto Arsizio, ma anche dal successo in Coppa Cev maturato martedì a Odessa. A proposito di competizioni europee, i tifosi urbinati che mercoledì sera hanno visto in diretta su Laola1.tv la partita tra Canne e Piacenza, gara 1 del girone a 4 di Champions League, non possono non avere sospirato ammirando le prodezze di Juliann Faucette (30 punti), alla Robur Tiboni nella stagione 2011/12, Lise van Hecke (27), con la squadra ducale dal 2011 al 2013, e Chiara Di Iulio (20), urbinate dal 2009 al 2011.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>