BCC precisa: mancato pagamento 2 marzo, solo un’anomalia del sistema informatico

di 

6 marzo 2015

In relazione alle notizie pubblicate sui quotidiani locali, le Banche di Credito Cooperativo delle Marche precisano che il mancato pagamento delle ricevute bancarie previsto per lunedì 2 marzo è imputabile, esclusivamente, ad una anomalia del sistema informativo consortile e, quindi, non riferibile allo sciopero intervenuto.

Le BCC delle Marche si sono da subito adoperate al fine di risolvere tale problema effettuando i mancati pagamenti tramite bonifici bancari per i quali, è importante sottolinearlo, non sarà, ovviamente, addebitato alcun costo ai clienti.

Le Banche di Credito Cooperativo delle Marche ribadiscono l’impegno di tutto il personale a gestire e risolvere in tempi brevi i problemi emersi.


Un commento to “BCC precisa: mancato pagamento 2 marzo, solo un’anomalia del sistema informatico”

  1. luciana scrive:

    ok, mi va bene che facciano i bonifici senza spese (aspetto di vederli), ma le spese di insoluti già addebitati chi le paga?
    è gradita risposta.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>