“GradArt: Bagliori contemporanei nell’antico” dedicati all’accessibilità al patrimonio storico-culturale

di 

9 marzo 2015

Il castello di Gradara

Il castello di Gradara

GRADARA – Il borgo storico di Gradara ospita per il quarto anno consecutivo GradArt: Bagliori contemporanei dall’antico, l’evento in più appuntamenti dedicato al tema dell’accessibilità al patrimonio storico-culturale promosso da Gradara Innova con il patrocinio del Comune di Gradara.

“GradArt – spiega il Presidente di Gradara Innova Andrea De Crescentini – vuole essere la dimostrazione tangibile che anche un luogo inaccessibile per definizione come una fortificazione medievale possa divenire un contenitore di idee, il centro di incontri di formazione e aggiornamento, di confronto e anche di svago per apprendere nella diversità”

GradArt promuove la conoscenza dei beni culturali storici e dell’arte contemporanea in modalità fruibile anche da persone con disabilità, in adempimento alle indicazioni del “Manifesto della Cultura accessibile a tutti” che Gradara Innova ha sottoscritto a marzo 2014.

In programma per questa edizione 2015: una settimana di laboratori con l’artista, un seminario di formazione, una giornata di festa nel borgo storico e due mostre. Di seguito un breve estratto del programma che potete consultare nel dettaglio qui.

Tutte le iniziative sono a INGRESSO GRATUITO:

Per maggiori informazioni visita il sito di Gradara Innova

  • Residenza Creativa dal 16 al 20 marzo.

Laboratori artistici riservati alle scuole e ai centri per disabili del territorio provinciale (su prenotazione –  tel.0541964673 – info@gradarainnova.com).

  • Seminario di formazione: Uno sguardo oltre il limite: riflessioni e buone pratiche per l’accessibilità ai beni culturali – Sabato 21 marzo h.14.00-18.30.

Per insegnanti, educatori, operatori turistici e museali – presso il Teatro Comunale di Gradara (prenotazione obbligatoria – posti limitati) L’incontro con relatori ed esperti del settore è anche occasione per presentare l’innovativo progetto SMART (Software for Museum and Art) della società Ithing che ha scelto Gradara come realtà ideale per l’attuazione di percorsi interattivi e multimediali. Scarica il programma del seminario.

  • Manifestazione Gradara a porte aperte 22 marzo.

Una domenica di festa all’insegna dell’integrazione e dell’amore per la cultura in tutte le sue espressioni: spettacoli e animazioni sorprendenti, visite guidate “alternative”, laboratori creativi e molte altre attività originali e non convenzionali  dedicate ad adulti e bambini. Proposte diverse per catturare i 5 sensi e suscitare quelle emozioni che sono dote di tutti, nella diversità.

  •  Mostra Multisensoriale Alfabeti Temporali di Andrea Corradi – Gabriele Silvi    Gradara, Palazzo Rubini Vesin 22 marzo – 17 maggio, Palazzo Rubini Vesin.

Visitare la mostra significa confrontarsi con lo scorrere del tempo in modo personalissimo e coinvolgente, con il piacere di farlo attraverso i sensi – tatto, olfatto, vista, udito – sperimentando situazioni nuove ed emozionanti. Il libero approccio alle opere in modalità multisensoriale consentirà a tutti una fruizione totale e appagante senza distinzioni fra presunte abilità e disabilità.

  • Mostra itinerante su ipovisioni e non visioni: Io ti vedo così Gradara, Palazzo Rubini Vesin 22 marzo – -17 maggio.

Un’interessante mostra fotografica, unica nel suo genere, che è soprattutto il risultato di un importante  progetto nato dalla collaborazione tra il Centro Regionale di Ipovisione (Emilia Romagna) in collaborazione con l’Unione Italiana dei ciechi e degli ipovedenti di Cesena.

Info e prenotazioni
GRADARA INNOVA
telefono 0541.964673
cellulare 331.1520659
fax 0541.823364
mail info@gradarainnova.com
sito www.gradarainnova.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>